Salvini cerca il ruolo di “kingmaker”: con Letta «aperto il dialogo». Meloni: «Bene che ci si parli»

24 Gen 2022 19:22 - di Agnese Russo
salvini letta

La prima giornata di voto per il presidente della Repubblica è stata caratterizzata da un sostenuto attivismo di Matteo Salvini, il quale da Giorgia Meloni a Giuseppe Conte, passando per Enrico Letta ha tenuto una serie di incontri pressoché senza sosta, fra i quali anche quello a sorpresa con il premier Mario Draghi, liquidato con un “no comment” tanto da Palazzo Chigi quanto da via Bellerio, senza che nessuno dei due ambienti lo smentisse.

Il giallo della telefonata tra Draghi e Berlusconi

Salvini, secondo le indiscrezioni, avrebbe avuto contatti anche con Forza Italia, che sembrerebbe ancora ferma sul “no” al premier di Silvio Berlusconi, oggi al suo secondo giorno di ricovero al San Raffaele per controlli medici. Nelle prossime ore bisognerà capire, però, se questa contrarietà del Cav resterà granitica o si ammorbidirà. In Transatlantico, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Adnkronos, è circolata la voce di una telefonata tra Draghi e Berlusconi, smentita però dai rispettivi staff, mentre il numero due azzurro, Antonio Tajani, è tornato a ripetere che «questo governo deve finire la legislatura e solo Draghi può tenerlo unito».

La nota congiunta di Lega e Pd: «Si è aperto un dialogo»

Il giro di colloqui di Salvini ha prodotto anche una nota congiunta diffusa da Pd e Lega al termine dell’incontro tra i due segretari. Il comunicato ha riferito di un «lungo e cordiale incontro negli uffici della Lega alla Camera», spiegando che «con il faccia a faccia si è aperto un dialogo: i due leader stanno lavorando su delle ipotesi e si rivedranno domani». Resoconto confermato anche dallo stesso Letta: «L’incontro con Salvini è stato positivo. Ci vediamo domani», ha detto il segretario dem.

Meloni: «Salvini e Letta? È bene che ci si parli»

«È bene che ci si parli», ha detto poi a chi le chiedeva un commento Giorgia Meloni, che a sua volta ha visto il segretario della Lega in un incontro che «è stato utile per fare il punto della situazione», come riferito da fonti del Carroccio. Quanto all’incontro di Salvini con Giuseppe Conte sono state invece fonti del M5s a spiegare che tra i due «c’è stata totale sintonia sulla necessità di rafforzare e intensificare il confronto, iniziato la settimana scorsa, per mettere da parte al più presto le schede bianche e scrivere un nome che unisca il Paese».

Domani un nuovo giro: bis per Salvini e Letta

Domani nuovo round di confronti, a partire dal bis già annunciato dell’incontro tra Salvini e Letta. Possibile anche un meeting del centrodestra, che potrebbe tenersi in mattinata, in vista di un possibile accelerazione della pratica Quirinale, su cui tutte le componenti di centrodestra potrebbero coincidere.

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA