Pistola in pugno, fuga in monopattino: i criminali lanciano la nuova “moda” per scippi e rapine

mercoledì 12 Gennaio 9:07 - di Martino Della Costa
monopattino

La microcriminalità si aggiorna ai nuovi strumenti di tendenza. La cronaca che arriva da Milano, Brescia, Monza, Piacenza, Roma e fino a Palermo – e si potrebbe continuare ancora a lungo – lo conferma. Archiviato il motorino, e superato il rischio d’identificazione della targa, oggi gli scippi si fanno in monopattino. Parigi ha “lanciato la moda” quest’estate con il saccheggio alla gioielleria Chaumet, a pochi passi dagli Champs Elysées. Il ladro è entrato armato di pistola. Si è fatto consegnare 3 milioni di euro in gioielli e si è dato alla fuga in equilibrio sulle due ruote, svanendo nel nulla tra gincane tra le auto e vicoli deserti dove giusto un monopattino può arrivare…

Rapine in monopattino: Parigi lancia la moda e…

Certo, nel Belpaese non siamo ancora arrivati a tanto. Il furto milionario della gioielleria parigina è quasi da film. Ma per gli scippi, a giudicare dalle denunce che piovono da nord a sud, sembra che i malviventi non possano davvero più fare a meno dei famigerati trabiccoli a due ruote con cui sfrecciare sui marciapiedi. E fare lo slalom tra veicoli e pedoni. E così, come segnala Libero nell’edizione odierna, qualche giorno fa a Palermo una gang di delinquenti in erba – tra cui un minorenne – ha depredato portafoglio e cellulare di un ragazzino in centro, sfrecciando via sui monopattini e lasciandolo confuso e incredulo in mezzo alla strada. Salvo poi farsi beccare poco dopo. E proprio dalla vittima che ha allertato i carabinieri.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi