Lutto a Padova per la morte improvvisa di Daniele “Lele” Roncolato: il militante di FdI aveva 38 anni

martedì 18 Gennaio 16:15 - di Vittorio Giovenale
Daniele Lele Roncolato

Ha sconvolto la comunità di Fratelli d’Italia, ma anche il mondo politico padovano, l’improvvisa morte, a soli 38 anni, di Daniele Roncolato, coordinatore di Fratelli d’Italia a Montegrotto Terme. Come riporta Il Gazzettino, “Lele” come era da tutti conosciuto, è morto all’ospedale di Schiavonia, dove era stato trasportato poche ore prima per una crisi improvvisa.

Daniele Roncolato era coordinatore di FdI a Montegrotto Terme

Roncolato sarebbe stato stroncato da un malore polmonare. Lo scorso agosto era stato costretto a un periodo di ricovero in cui era stato sottoposto a una serie di accertamenti medici molto approfonditi. Di cui lui aveva tenuto al corrente parenti, amici e conoscenti con continui messaggi sulla sua pagina Facebook. Un quadro clinico che non aveva alcuna correlazione con il Covid-19 ma che in un primo momento si era rivelato di una certa gravità. Poi la situazione si era normalizzata e Lele si era ripreso per impegnarsi a fondo nella campagna elettorale per le elezioni amministrative di ottobre, in cui aveva sostenuto la candidatura alla carica di sindaco Elisabetta Baldi. Lo scorso 2 gennaio si era sottoposto alla vaccinazione booster contro il Coronavirus e, come al solito, ne aveva dato immediata notizia via social.

Il cordoglio degli amici e degli esponenti di FdI

«La notizia della scomparsa di Daniele Roncolato mi sorprende e mi addolora profondamente», ha commentato la deputata veneta di FdI, Maria Cristina Caretta. «A soli trentotto anni ci lascia un uomo che ho avuto il piacere di apprezzare come cittadino e come attivista, sempre in prima linea nel suo ruolo di Coordinatore di Fratelli d’Italia a Montegrotto. Ai suoi famigliari – conclude Caretta – vanno le mie più sentite condoglianze. Ciao Daniele, che la terra ti sia lieve». Sconvolto anche il deputato di FdI, Walter Rizzetto: «Arrivavi per primo con le bandiere, andavi per ultimo dopo aver dato una mano ed una battuta con tutti. Brutto scherzo questo, Lele Roncolato. Impossibile da credere, impossibile da dimenticare. A Dio, ciao milanista».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *