Il nuovo decreto Covid: vaccino obbligatorio per tutti gli over 50 e regole differenziate per la Dad

5 Gen 2022 19:12 - di Redazione
vaccino obbligatorio

Continuano a crescere i numeri del Covid, rispetto ai quali il governo va verso una stretta fortissima sui vaccini. Secondo le prime indiscrezioni sul nuovo decreto Covid, infatti, l’esecutivo avrebbe deciso il vaccino obbligatorio per tutti gli over 50, lavoratori o meno, italiani e stranieri, con l’unica eccezione di chi, per documentati motivi di salute, non può ricevere la somministrazione. L’obbligo dovrebbe valere fino al 15 giugno 2022, ma la data sarebbe passibile di modifiche.

Per gli over 50 non solo vaccino obbligatorio

Per tutti i lavoratori di questa fascia d’età, dunque, scatta anche l’obbligo di Super Green Pass, che entrerà in vigore il 15 febbraio e senza il quale si sarà considerati assenti ingiustificati e privati della retribuzione. Per le violazioni sono previste multe da 600 a 1.500 euro.

Alle superiori Dad differenziata tra vaccinati e non vaccinati

Il decreto prevederebbe, inoltre, procedure diversificate per quarantena e Dad a seconda del ciclo scolastico. Per i bambini sotto i sei anni dovrebbe bastare un positivo in classe per lasciare tutti a casa. Per le primarie i casi che faranno scattare la quarantena di dieci giorni sono due. Per le medie e superiori la Dad scatterà con quattro casi, mentre tre casi manderanno in quarantena solo i ragazzi che non sono vaccinati con le due dosi «da meno di centoventi giorni, che non siano guariti da meno di centoventi giorni e ai quali non sia stata somministrata la dose di richiamo». Per tutti gli altri è prevista, invece, autosorveglianza e mascherina Ffp2. In questo contesto, viene data per acquisita l’indicazione della terza dose anche per gli adolescenti, vale a dire per la fascia 12-17 anni.

Oggi 189.109 nuovi casi e 231 morti

Le decisioni arrivano in un’altra giornata record sul fronte dei contagi. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 189.109; i morti 231. Ieri i contagi erano stati 170.844 e 259 i morti. I tamponi effettuati nell’ultima giornata sono stati 1.094.255, con un tasso di positività è al 17,3%, dunque in netta crescita rispetto al 13,9% di ieri, che aveva fatto sperare in una discesa dopo il 15,3% dell’altro ieri. Continuano ad aumentare anche i ricoverati. Da ieri sono 452 in più nei reparti Covid ordinari, per un totale di 13.364 pazienti in ospedale con sintomi. Nelle terapie intensive, invece, ci sono oggi 36 pazienti in più, per un totale di 1.428.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA