Donna incinta perde il bimbo, il marito: «Siamo grati a Giorgia Meloni. Ora la politica si occupi di noi»

17 Gen 2022 19:09 - di Sara De Vico

Ora la coppia di Sassari spera che i riflettori della politica si accendano sulla loro vicenda drammatica. Perché non si ripeta mai più. A parlare, dopo aver deciso di sporgere querela, è il marito di Alessia. La giovane donna che sabato scorso ha perso il suo bimbo di appena 5 settimane. Per essere stata “abbandonata” per troppo tempo al Pronto soccorso dell’ospedale San Pietro di Sassari. La donna era infatti vaccinata regolarmente ma sprovvista di tampone molecolare. E per questo non è visitata. Costretta a uscire, la donna ha abortito nel parcheggio dell’ospedale.

Sassari, il marito della donna incinta: “Siamo grati a Giorgia Meloni”

“Siamo stanchi, provati ma molto grati del fatto che la politica si stia interessando della nostra vicenda”, dice Enzo Nappi. “Grazie a Giorgia Meloni per la sua volontà di presentare un’interrogazione parlamentare al ministro Speranza. Ora confidiamo davvero che storie del genere non si verifichino più per nessuno”. Appresa la drammatica vicenda che si è conclusa per Alessia con un aborto, la leader di Fratelli d’Italia ha voluto subito attivarsi. Annunciando un’interrogazione parlamentare urgente al ministro della Salute Roberto Speranza. “Una storia terribile che lascia senza fiato e che non deve finire nel dimenticatoio. Pretendiamo chiarezza e di conoscere le responsabilità”, ha detto a caldo la Meloni. “Ad Alessia e suo marito la nostra vicinanza“.

L’avvocato: è mancata l’umanità

Una donna incinta in difficoltà respinta perché priva del covid test. Assurdo. All’ospedale è mancata l’umanità, dice il legale della coppia spiegando le ragioni della decisione ‘sofferta’ di sporgere querela. “Dopo aver parlato insieme abbiamo valutato la possibilità di ricorrere alle vie legali. Ma non per avere un risarcimento danni o per vendetta: la volontà è di dare un senso a tutto quello che è successo. Da parte dell’Azienda ospedaliera non è arrivato nessun messaggio di scuse, è mancata l’umanità”, dice l’avvocato Gabriele Sechi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA