Archiviate le accuse di molestie sessuali contro Cuomo. «Non si può procedere col processo»

mercoledì 5 Gennaio 8:46 - di Mia Fenice
Cuomo

Il procuratore distrettuale della contea di Albany, David Soares, ha deciso di archiviare le accuse di molestie sessuali rivolte nei confronti dell’ex governatore democratico di New York Andrew Cuomo dalla sua ex assistente Brittany Commisso. I fatti risalgono al 2020 e le presunte molestie sarebbero avvenute nella villa dell’ex governatore.

Cuomo, archiviate le accuse di molestie sessuali

In una nota, Soares ha affermato che «mentre molti hanno un’opinione riguardo alle accuse contro l’ex governatore, l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Albany è l’unico che ha l’onere di provare gli elementi di un reato oltre ogni ragionevole dubbio». E «dopo aver esaminato tutte le prove a nostra disposizione abbiamo concluso che non possiamo procedere con il processo. Pertanto abbiamo notificato alla Corte che rifiutiamo di perseguire e chiediamo che le accuse presentate dallo sceriffo della contea di Albany siano respinte», prosegue la nota.

Le dimissioni di Cuomo

Cuomo si era dimesso ad agosto dello scorso anno a causa delle accuse di molestie sessuali da parte di diverse donne.  In una dichiarazione, il governatore di New York aveva continuato a difendersi, a dichiararsi estraneo alle accuse che arrivavano da undici donne, spiegando di farsi da parte per il bene dei newyorkesi. «Il modo migliore con cui io posso aiutare è farmi da parte e lasciare che il governo torni a governare ed è quello che farò», aveva detto.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi