“Una poltrona per due” si conferma cult di Natale: è il titolo più cercato tra i film delle feste

mercoledì 15 Dicembre 12:12 - di Agnese Russo
una poltrona per due

Ormai da anni si è consolidato come nuovo rito natalizio: Una poltrona per due, complici le repliche puntuali in tv, è diventato un momento quasi imprescindibile delle festività. Tanto che già nel 2016 divenne oggetto di una battuta di Federico “Osho” Palmaroli: «Nun me dite come finisce Una poltrona per due che me lo sto a registra’», scrisse su twitter, rilanciando l’hashtag col titolo del film che era in tendenza. Oggi a certificare che la “tradizione” negli ultimi anni non solo non ha perso mordente, ma si è consolidata arrivano i dati delle ricerche svolte dagli italiani su Wikipedia lo scorso Natale. Il film di John Landis con la formidabile coppia composta da Dan Aykroyd ed Eddie Murphy è al primo posto tra i film più cliccati sull’enciclopedia online.

“Una poltrona per due” in cima ai film più cercati a Natale

Con quasi 7mila ricerche al giorno e 161mila visite complessive Una poltrona per due si è posizionato in cima a questa particolare classifica, collezionando anche estensioni delle voci esistenti e vere e proprie nuove pagine create dagli utenti nell’ultimo anno. In seconda posizione si trova, poi, Love actually con oltre 86mila visite nell’anno, con una media di quasi 4mila al giorno, il terzo posto vede l’indimenticabile Parenti Serpenti di Monicelli, che batte con oltre 77mila visite Mamma ho perso l’aereo, altro cult natalizio che sfiora la quarta posizione con “appena” 67 mila visite totali. In vacanza su Marte di Neri Parenti si aggrappa al quinto posto con 66mila visite.

I cartoni animati continuano a conquistare tutti

Il sequel del film che vede protagonista il Kevin McCallister interpretato da Macaulay Culkin, Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York, al 14esimo posto con oltre 19mila visite, si ritrova nell’elenco composto da oltre 200 voci, che conta più di un 1 milione e 400 mila visite da dicembre 2020. La classifica comprende moltissimi cartoni animati, come Klaus – I segreti del Natale in 11esima posizione, e Nightmare before Christmas in 12esima; film romantici e cinepanettoni, come L’amore non va in vacanza, al 17esimo posto, e Natale a Miami, al 36esimo.

Gli utenti moltiplicano le pagine di ricerca

Si segnala, inoltre, la partecipazione attiva degli utenti, intervenuti sull’implementazione di oltre 150 voci. Le modifiche più recenti hanno avuto come oggetto Un principe per Natale, Il miracolo della 34^ strada, Barbie e lo schiaccianoci, Festa in casa Muppet, Natale a New York. Otto invece sono state le pagine create nel 2021, prima tra tutte Home Sweet Home Alone – Mamma, ho perso l’aereo, seguito da The Two Columbines, Io sono Babbo Natale, Il magico sogno di Annabelle, Un bambino chiamato Natale, Prancer – Una renna per amico, H&M: Come Together e A Christmas Wedding.

La trovata commerciale di Wikimedia

Un entusiasmo cavalcato a livello commerciale da Wikimedia Italia, che ha predisposto tre Wikibussole, appositi pacchetti formativi per imparare ad orientarsi e contribuire alla piattaforma. I pacchetti vengono proposti come idea regalo, ma non sono gratuiti. Per regalare «la conoscenza libera», come esorta a fare il sito, infatti, bisogna mettere mano al portafogli con una spesa che va da 25 a 100 euro a seconda del corso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *