Sequestrato dalla polizia l’IPhone di Alec Baldwin: la polizia del New Mexico alla ricerca di prove

venerdì 17 Dicembre 9:01 - di Paolo Lami
Alec Baldwin

Il telefono cellulare  dell’attore Alec Baldwin sarà sequestrato ed esaminato, alla ricerca di prove, dagli investigatori della polizia del New Mexico che indagano sulla tragedia avvenuta sul set del film western Rust quando, nel corso delle prove di una scena, dalla pistola impugnata dalla star cinematografica è partito un colpo che ha raggiunto la direttrice della fotografia, Halyna Hutchins, uccidendola.

La polizia del New Mexico ha, infatti, ottenuto un mandato di perquisizione per il telefono di Alec Baldwin.

L’autorizzazione rientra nelle indagini sulla sparatoria mortale durante le riprese di ‘Rust, nella quale, secondo l’accusa formulata dall’ufficio dello sceriffo della Contea, a ottobre l’attore avrebbe premuto il grilletto di una pistola che non avrebbe dovuto sparare, in quanto caricata a salve, uccidendo la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferendo il regista Joel Souza.

Il mandato di perquisizione è stato emesso da un Tribunale di Sante Fe, nel New Mexico, lo stato in cui è stato girato Rust.

Secondo la Corte che ha preso la decisione, su richiesta della polizia, “potrebbero esserci prove nel telefono, con materiali rilevanti per questa indagine”.

Gli investigatori hanno chiesto di confiscare l’Apple iPhone di Alec Baldwin che “si ritiene sia in suo possesso”, per esaminare messaggi di testo, e-mail, cronologia del browser Web e altre informazioni memorizzate.

Alec Baldwin ha insistito, anche recentemente nella prima intervista televisiva che ha accettato di fare,  sul fatto che “non ha premuto il grilletto“.

Nell’intervista, nel corso della quale era visibilmente provato e commosso, l’attore ha raccontato passo passo quello che è accaduto in quei momenti drammatici mentre la Hutchins, che era sostanzialmente non troppo distante da lui, gli spiegava come voleva che Baldwin impugnasse la pistola, un’arma che tutti, compresa la star, ritenevano caricata a salve. Cosa che, invece, non era.

Proprio mentre Alec Baldwin maneggiava l’arma chiedendo alla direttrice della fotografia se andasse bene, ha rilasciato il cane della pistola che ha fatto fuoco facendo partire un colpo vero. Che ha ucciso la Hutchins.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *