Napoli, troppi contagi e ricoveri: l’ospedale Loreto Mare torna ad essere Covid Hospital

giovedì 30 Dicembre 13:07 - di Fabio Marinangeli
loreto mare

L’ospedale Loreto Mare di Napoli torna ad essere Covid Hospital. Lo ha annunciato la Asl Napoli 1 Centro. La decisione è stata presa alla luce dell’aumento esponenziale dei contagi. La riconversione avverrà nel giro di cinque giorni. «Nelle ultime settimane», spiega la Asl, «si sta assistendo a un considerevole incremento dei casi di positività al Covid-19». Cresce  «il numero dei pazienti che necessitano di ricovero ospedaliero».

Il Loreto Mare e i posti letto

C’è quindi l’urgenza di potenziare i posti letto in terapia intensiva. Inoltre, bisogna continuare ad adeguare il processo di riconversione di posti letto di degenza ordinaria in posti letto Covid. Questo, «anche ripristinando soluzioni già adottate nei mesi precedenti, con riferimento a presidi ospedalieri interamente dedicati». Per il direttore generale Ciro Verdoliva «è necessario garantire un’offerta assistenziale adeguata. Una decisione che non avremmo voluto dover prendere. Ma che ora si rende imprescindibile». Entro il 3 gennaio, dunque, al presidio ospedaliero Loreto mare, saranno riattivati 50 posti letto di degenza ordinaria Covid-19 che si aggiungono ai posti letto dedicati al Covid-19 e già attivi.

La continuità di cura

La direzione generale dell’Asl Napoli 1 Centro ha anche disposto – per garantire continuità di cura ai pazienti affetti da patologie che non posso essere sospese o rinviate – il trasferimento temporaneo delle Unità Operative di Ematologia e Oncologia al presidio ospedaliero San Giovanni Bosco. È l’area nord la zona di Napoli nella quale si registra la maggiore incidenza cumulativa percentuale di casi Covid. È quanto si evince dall’aggiornamento fornito dalla Asl Napoli 1 Centro basato sui dati della piattaforma regionale Sinfoniaaggiornati al 26 dicembre.

I contagi nei quartieri di Napoli

I quartieri cittadini nei quali si è registrato il maggior numero di casi da inizio pandemia sono i popolosi San Carlo all’Arena (7.136 positivi) e Fuorigrotta (6.636), mentre l’incidenza cumulativa maggiore in termini percentuali si registra nei quartieri dell’area nord della città: Miano (13,02%), Secondigliano (11,33%), Piscinola-Marianella (11,29%), San Pietro a Patierno (11,05%), Chiaiano (10,86%) e Scampia (10,78%).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *