Monti ne spara un’altra: “La capacità degli elettori è bassa”. Meloni: “Offende il popolo italiano” (video)

domenica 5 Dicembre 12:39 - di Valter Delle Donne
Monti Meloni

Mario Monti interviene ancora con frasi shock sulla democrazia e sugli italiani e scatena la risposta Social di Giorgia Meloni. «Dopo le agghiaccianti dichiarazioni sull’informazione “meno democratica” – scrive la leader di FdI sui Social – ora si passa direttamente alle offese nei confronti dell’intera popolazione italiana. Parole di una gravità unica, soprattutto se pronunciate da un ex presidente del Consiglio. Che tristezza».

Giorgia Meloni fa riferimento all’ennesima intemerata contro gli italiani di Monti. In tanti ieri sono saltati sulla sedia ascoltando ciò che il senatore a vita (nominato da Giorgio Napolitano) ha detto ieri sera su La7 In Onda. L’ex premier è tornato a mostrare la sua vera natura. Quella di un burocrate che vive nella sua torre eburnea ed è costretto a interfacciarsi con i poveri comuni mortali.

Meloni sulle nuove agghiaccianti parole di Monti

«C’è scarso livello di preparazione da parte del popolo italiano», ha detto a Concita De Gregorio e David Parenzo, nel capire il dibattito sul Covid che domina in buona parte dei programmi tv. «Ognuno ha il diritto di voto, sacrosanto». Tuttavia il livello culturale scarso degli italiani si ripercuote anche sui «giudizi politici» di questi ultimi. «È una lacuna grave e storica dell’opinione pubblica italiana. Io non ho parlato dei no vax (sette giorni fa a In Onda, ndr) ma ho ripetuto con parole infelici quanto detto a marzo nel 2020 dicendo che se in tv si parla solo di della pandemia nasce la disinformazione». Insomma, gli italiani sono ignoranti quindi votano male.

E pensare che appena una settimana fa, nello stesso salotto tv, Monti aveva usato delle espressioni altrettanto gravi. Aveva dissertatp, salvo poi ammettere di avere usato espressioni sbagliate, che sulla pandemia «non abbiamo usato una politica di comunicazione adatta alla guerra. Bisognerà trovare un sistema che concili la libertà di espressione ma che dosi dall’alto l’informazione. Parlando continuamente di Covid si fanno solo disastri. Comunicazione di guerra significa che ci deve essere un dosaggio dell’informazione». Infine, aveva pronunciato la frase agghiacciante: «Bisogna trovare delle modalità meno democratiche» di comunicare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *