Manovra, Ciriani (FdI) annuncia ostruzionismo: «Draghi ci risponda o passerà il Natale al Senato»

martedì 14 Dicembre 19:10 - di Redazione
Manovra

Fratelli d’Italia punta i piedi sulla manovra al Senato in segno di protesta contro il governo ed è pronto a trasformare l’opposizione in ostruzionismo. «Iscriveremo a parlare tutti i nostri senatori in Commissione, finché non otterremo dal governo risposte sui nostri emendamenti». Così il capogruppo FdI, Luca Ciriani. «Il provvedimento – ha sottolineato – non è mai arrivato così tardi in aula». L’obiettivo, come sempre, è quello di strozzare il dibattito sulla manovra in nome dell’esiguità del tempo e tappare così la bocca all’opposizione che in questo caso è rappresentata solo dalla destra.

«Governo sordo alle nostre proposte»

«Ci si chiede di chiudere gli occhi e di votare tutto in fretta – denuncia il presidente dei senatori meloniani -. Ma non staremo zitti, non staremo a guardare. Faremo fino in fondo il nostro dovere di parlamentari anche a costo di far saltare il Natale a questa maggioranza». Per un fronte parlamentare che si apre, ce n’è un altro, sindacale, che non si chiude. Lo sciopero generale indetto per giovedì 16 da Cgil e Uil (la Cisl non ha aderito), almeno nelle intenzioni degli organizzatori, dovrebbe servire a riaprire una trattativa in extremis con Palazzo Chigi. A Landini e Bombardieri (il leader della Uil) la manovra di bilancio non piace, soprattutto nella parte relativa alle pensioni.

Giovedì sciopero generale di Cgil e Uil contro la manovra

I sindacati si oppongono alla reintroduzione della legge Fornero, di fatto ripristinata con lo “scalino” di Quota 102 per il biennio 2022-’23. Al momento, Landini dice di non vedere margini per revocare lo sciopero. «È martedì,  lo sciopero è giovedì – dice dai microfoni di Sky Tg24 Economia -. A meno che non ci chiamino domani mattina e dicano che sono pronti a rivedere l’impostazione della manovra». Anche la Cisl sabato prossimo manifesterà in piazza. «Avremmo preferito farlo assieme», è il commento di Landini. «Ma – aggiunge – non andiamo in piazza contro qualche altro sindacato. La controparte è il governo». La cui risposta è tutta in tweet di Caterina Bini, sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento. «Continuano gli incontri sulla manovra di Bilancio – vi si legge -. Obiettivo: portare il provvedimento in aula al Senato la prossima settimana».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *