L’Udc ricompatta il centrodestra. La Russa: “Uniti si vince”. Salvini: “Toti con Renzi? Auguri”

venerdì 3 Dicembre 13:31 - di Lucio Meo
L'inno di Mameli ha aperto i lavori dell'assemblea dell'Udc, prima della relazione di Lorenzo Cesa e l'appello al centrodestra

Centrodestra riunito e ricompattato, fisicamente e politicamente, all’assemblea dell’Udc, svoltasi stamattina a Roma, all’hotel Marriot. L’inno di Mameli ha aperto i lavori, prima dei saluti iniziali di Antonio Saccone e della relazione di Lorenzo Cesa, che ha lanciato un appello al centrodestra.

“Innanzitutto occorre rafforzare l’Udc! E per noi rafforzare l’Udc significa rendere il centrodestra più forte, competitivo, credibile e capace di affrontare e vincere le sfide che la modernità ci pone davanti…”. Il leader centrista sottolinea la necessità di rilanciare il suo partito e guarda al centro, ovvero quell’area moderata di delusi, che non si riconoscono nella destra sovranista e nel blocco M5S-Pd. ”Oggi io credo -sottolinea- che vi siano le condizioni per dar vita ad una nuova fase in cui l’Udc con generosità possa mettere a fattor comune la propria piattaforma valoriale ed organizzativa per rafforzare e riunire la rappresentanza di tutti coloro che si riconoscono nel pensiero cattolico democratico e liberale”. Cesa non ha dubbi: senza il centro non si va da nessuna parte e lancia un messaggio agli alleati, Lega Fdi e Fi: ”Oggi io credo che molti elettori, votanti o astenuti, sono pronti a ricollocarsi nella zona centrale dello schieramento politico ed è evidente che le elezioni si vincono proprio quando si riesce ad intercettare il centro”. E su Berlusconi, a margine: “E’ lui il nostro candidato naturale: colui che ha inventato il centrodestra in Italia e a cui dobbiamo tutti grande solidarietà”.

L’Udc chiede unità al centrodestra, Salvini ironico su Renzi

“Toti al lavoro con Renzi per un centrodestra unito? Auguri…”. Così Matteo Salvini, arrivando all’assemblea dell’Udc, taglia corto, rispondendo a chi gli chiede delle mosse del presidente della regione Liguria, Giovanni Toti. “Io – rimarca il leader leghista – lavoro per un centrodestra unito, in Italia e in Europa. Mi dispiace che qualcuno la pensi in maniera diversa, io sono un liberale e non impongo nulla a nessuno” ma “se ciascuno rimane nel suo orticello per me è un errore“. Poi il tema dell’Europa e della fecondazione assistita, trattata durante l’intervento.  “L’Europa in cui voglio che crescano i miei figli non è quella della circolare della Ue che dice che non si parla di ‘Maria e Giuseppe’, e non si dica ‘buon Natale’, ma ‘buona vacanze’“, ha detto il leader della Lega. “Io vi auguro, allora, in anticipo un ‘buon santo Natale’, spero che nessuno si offenda e che nelle case degli italiani ci sia il santo presepe”. Poi, sulla fecondazione “in vendita”: “Spero di presentare a firma congiunta una legge per render reato la pratica dell’utero in affitto. Acquistare un bambino con gli occhi blu, ricorda un triste passato a cui spero non si torni”, aggiunge il leader della Lega. “La vita – conclude – va difesa dall’inizio alla fine, dalla nascita alla morte”.

Meloni malata, interviene La Russa: “Udc indispensabile alla coalizione”

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, non ha partecipato all’assemblea dell’Udc, sostituita dal senatore Ignazio La Russa, per motivi di salute. “Oggi sono presente qui al posto di Giorgia, mi scuso per lei, che vi manda un grande saluto, ma veramente era conciata malissimo. Ieri sera è andata a ‘Porta a Porta’ e io le ho detto ‘con questa voce ti scambieranno per un uomo…”, ha spiegato alla platea il vicepresidente del Senato e tra i fondatori di Fdi ”Ho tetto ancora a Giorgia: ‘se non vedono le immagini, penseranno che è arrivato un nuovo esponente di centrodestra di sesso maschile… Si può dire sesso maschile? Meglio di genere maschile, per carità, mi arrestano, finiamo malissimo se dico una parola sbagliata…”. Poi La Russa ha toccato i temi politici.

“Noi siamo assolutamente consapevoli che nella grande famiglia del centrodestra, voi siete non solo indispensabili ma siete protagonisti. Noi riteniamo che la vostra presenza da protagonisti ci aiuterà a battere le sinistre e a offrire agli italiani un futuro migliore”, ha detto Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato e tra i fondatori di Fdi parlando all’Assemblea nazionale dell’Udc.  ul tema della maternità surrogata. “Acquistare un bambino con gli occhi blu, ricorda un triste passato a cui spero non si torni”, aggiunge il leader della Lega. “La vita – dice – va difesa dall’inizio alla fine, dalla nascita alla morte”.

Forza Italia e la chimera del grande centro

‘Voi rappresentata una realtà politica importante. La vostra vocazione è quella di costruire un’area di centro profondamente affine a quella di Fi. Un centro alternativo alla sinistra e ben distinto dalla destra democratica“, ha scritto Silvio Berlusconi in una lettera inviata all’Assemblea dell’Udc e letta dal coordinatore nazionale di Fi, Antonio Tajani.

“Se scompare il centro, non ci sarà mai un centrodestra di governo. Noi siamo una garanzia per tutto il centrodestra, non c’è nessuna possibilità di confondersi, nessuno vuole fare il doppio gioco…Abbiamo il dovere di impedire che la sinistra si impossessi di uno spazio politico, quello del centro…C’è tanta gente che guarda a noi con grande attenzione. Questo non è un paese di sinistra, ma un Paese che guarda al centro e al centrodestra. E’ il momento di mobilitarsi”, ha poi detto Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Fi, nel suo intervento all’Assemblea nazionale dell’Udc.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *