Emanuele Sabatino trovato morto nella sua officina: chi era Emamotorsport (video)

sabato 11 Dicembre 10:59 - di Penelope Corrado
Emanuele Sabatino

La morte improvvisa di Emanuele Sabatino, 45 anni, per il popolo Social Emamotorsport, ha sconvolto le migliaia di appassionati di motori che seguivano i video del “meccanico” più famoso della Rete.

Riparatore di auto da quando aveva vent’anni, aveva inizialmente avuto alcuni rovesci che lo avevano costretto a chiudere l’officina. Dopo aver frequentato corsi di marketing e comunicazione, aveva aperto una nuova officina a Broni e, poco dopo, si era presentato sui social per spiegare in maniera semplice, immediata, comprensibile a tutti come affrontare le riparazioni più comuni o come riconoscere un lavoro fatto a regola d’arte. Grazie all’innata simpatia e alla facilità delle spiegazioni il successo era stato veloce, e lo aveva portato a raccogliere centinaia di migliaia di follower su YouTube, Facebook e Instagram.

Era considerato il meccanico più famoso d’Italia

Nato a Milano nel 1976, era diventato famoso grazie al suo canale Youtube e Facebook. Il suo successo era iniziato nel 2016 su Facebook attraverso alcuni video in cui spiega la tecnica delle componenti auto. Aveva più di 730.000 follower su Facebook, 270.000 iscritti su YouTube e 160.000 su Instagram.

Emanuele Sabatino è stato trovato impiccato giovedì, nella sua officina. I carabinieri di Broni hanno confermato la notizia del decesso a “Il Quotidiano d’Italia” e stanno ora eseguendo tutti gli accertamenti di rito. I funerali di Ema, che lascia la moglie e tre figli, si terranno lunedì prossimo, 13 dicembre, nella chiesa San Francesco di Siziano (Pavia).

Emanuele Sabatino

Quei tutorial di Emanuele Sabatino seguitissimi in Rete

“Batteria a terra? Non ti parte la macchina? Ecco un video per ripartire al volo con tre semplici strumenti casalinghi”. Era il titolo di uno dei tanti video, seguitissimi da appassionati o semplici utenti, con il quale dava soluzioni ai problemi più comuni. Sabatino, con la sua risata contagiosa e il suo modo di comunicare particolarmente efficace, arrivava sugli schermi di centinaia di migliaia di utenti italiani.

Il video di presentazione di Emamotorsport era intitolato: “Che avventura straordinaria la vita”. E lo stesso meccanico pavese si presentava così nel programma televisivo Cortesie per l’auto: “Se mi chiamate Emanuele Sabatino non mi giro, mi dovete chiamare Ema. Sono il cardiologo della macchina. Spesso l’appassionato si occupa dell’estetica della macchina, ma non del motore”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *