Attesa (e mistero) per “Annientare”, il nuovo romanzo di Houellebecq: uscirà il 7 gennaio

17 Dic 2021 13:10 - di Federica Argento
Michel Houellebecq

Torna in libreria il 7 gennaio lo scrittore francese Michel Houellebecq. La notizia gira da qualche settimana. Oltre all’ovvia curiosità, l’annuncio stimola, inevitabilmente, anche un certo livello di aspettativa, più che giustificato, vista la portata dei precedenti lavori e gli eventi che hanno sconvolto il mondo nel periodo che ci separa dalla sua ultima fatica romanzesca, Serotonina, del 2019. C’è molto riserbo. Si  ignorano i contenuti, sappiamo solo il titolo“Anéantir”. Annientare. L’annuncio è della sua casa editrice, Flammarion. Nessuna intervista o incontro con la stampa è stato previsto dallo scrittore. Vero evento letterario, il nuovo lavoro di Houellebecq – il suo 8/o libro – è molto atteso dopo due anni di silenzio che hanno fatto seguito all’uscita di “Serotonina“.

Attesa e mistero per il nuovo libro di Michel Houellebecq

Il romanzo è particolarmente lungo, 736 pagine e avrà l’attualità della Francia di oggi come filo conduttore. Così fu nel 2015 con “Sottomissione” – che prefigurava l’avvento al potere nel 2022 di un presidente musulmano -; e nel 2019 con “Serotonina”, dove c’era l’eco del movimento dei Gilet Gialli nelle pagine in cui si raccontava il blocco di un’autostrada per la protesta degli agricoltori.

Elisabetta Sgarbi (La nave di Teseo): “Forse il romanzo più potente di Houellebecq

“Uscirà il 7 gennaio, in contemporanea con l’edizione francese, l’edizione italiana del nuovo romanzo di  Houellebecq.  Un romanzo fluviale, una architettura narrativa con personaggi indimenticabili: forse il romanzo più potente di Michel Houellebecq. Tra tutti i personaggi, c’è una donna, Prudence, immaginata nella copertina della edizione italiana, fonte di luce e ultima resistenza, nella vita del protagonista maschile, Paul”,  Lo spiega Elisabetta Sgarbi, publisher de La nave di Teseo che pubblica il romanzo in Italia.

Due copertine diverse in Italia e in Francia

Contemporaneamente è stata svelata anche la copertina; nell’edizione francese è semplicemente bianca con il solo titolo del romanzo;  mentre nell’edizione italiana è colorata – con sfumature che vanno dall’arancione al viola – e con il disegno di una donna vista di spalle.  L’uscita in Italia di “Annientare” (traduzione di Milena Zemira Ciccimarra, pagine 752, 23 euro) sarà accompagnata in libreria anche dalla nuova edizione di “Serotonina”, il precedente romanzo di Houellebecq del 2019.

Le sue opere politicamente scorrette

Lo scrittore francese è stato tra i nomi più ricorrenti prima dell’assegnazione del premio Nobel di quest’anno. Michel Houellebecq è  scrittore, saggista, poeta, regista e sceneggiatore francese considerato uno dei più rilevanti scrittori della letteratura francese contemporanea. Le sue opere sono spesso state descritte come irriverenti, scandalose, troppo crude e spietate, e soprattutto “scomode”. E’ l’autore più politicamente scorretto di Francia. Tuonò qualche tempo fa contro la legge sull’eutanasia in Francia. “Un Paese che l’approvi merita la distruzione”, scrisse su Le Figaro. Tra i suoi romanzi di maggior successo ricordiamo il celebre Sottomissione, edito in Italia da Bompiani: un romanzo di fantapolitica, cinico e dissacrante, che ruota attorno a delle elezioni politiche che vedono la vittoria del partito Fratellanza Musulmana.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ARTICOLI CORRELATI

SUGERITI DA TABOOLA