Rocco Casalino boccia Conte: “Lo hanno fatto sbagliare sulla Rai, fango grillino su di me”

giovedì 25 Novembre 14:54 - di Lucio Meo
E' un Rocco Casalino cauto e modesto, quello che esce dall'ombra di Conte ma attacca i grillini che vogliono farlo fuori dal M5S

E’ un Rocco Casalino caustico e velenoso quello che esce dall’ombra di Conte per rilasciare un’intervista al “Riformista” nella quale spiega la sua decisione di fare un passo indietro. “”Non voglio più apparire così tanto, essere sempre al centro dell’attenzione mi danneggia, vorrei sparire, almeno per un po'”. L’ex onnipresente narcisistico portavoce dell’ex premier Giuseppe Conte ora si occupa della comunicazione del gruppo M5S alla Camera, ma non lavora per nessuno dei “vice” di Conte in particolare e ci tiene a ribadirlo. Così come a ribadire che con “Giuseppi” ha ancora un ottimo rapporto e lo vede tutti i giorni. “Siamo insieme adesso, vuole una foto?”, chiede all’intervistatore al telefono.

Casalino, Conte e quell’incidente sulla Rai

Conte? “Il rapporto tra noi è identico. Non è più quello di prima nel senso che eravamo a Palazzo Chigi ed ero il suo Portavoce, adesso ha un ruolo diverso, di portavoce, anzi di capo politico del Movimento. E io sono contrattualizzato come capo della comunicazione del M5S alla Camera e al Senato ed è lì che sono tutti i giorni”. Sul diktat di Conte, che ha annunciato il ritiro della delegazione grillina in Rai per “vendetta” contro le mancate nomine nei posti strategici dell’informazione, Casalino ha le idee chiare: è stato un errore.

“Forse se ci fossi stato lo avresti consigliato diversamente. Conte in questi giorni aveva riunioni politiche, riservate, alle quali io non prendo parte… Io non c’entro niente con l’idea di stare fuori dalla Rai. L’ha partorita lui insieme ai capigruppo delle commissioni di vigilanza Rai e delle altre commissioni. Eravamo a Palazzo Chigi, ha convocato i capigruppo di Camera e Senato, ha convocato Sabrina Ricciardi e c’era anche De Nicola, vicepresidente. È una idea che hanno avuto insieme, presa collegialmente.

L’ipotesi di una manovra in atto…

“Quello che non sopporto è di essere messo sempre in mezzo su tutto. Sulla Rai, su tutto, si evoca sempre Casalino. Quando non è vero che ci sono io dietro”, puntualizza l’ex concorrente del Grande Fratello. Non può essere sempre tutto riferito a me. Perché devo sempre essere un’eccezione?”, si chiede, dimenticando le sue bizzarre comparsate ovunque, in tempi di Covid, durante le conferenze stampa di Conte e successivamente, con il libro autobiografico. Poi si passa al complotto. “Non partecipo a riunioni politiche, se lo dicono è per gettarmi fango. Capisci che qualcuno sta giocando su questa roba? Sicuramente è fango”. Veleni su di te, per prendere magari il tuo posto?, gli chiede il giornalista. “Non lo so, magari è così. Può essere. Sicuramente è fango. Perché io sono con Conte dalla mattina alla sera. Adesso sono con lui, vuoi che ti mandiamo un selfie, mentre parliamo?”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *