Bollettino del Reddito di cittadinanza: assegno anche a un latitante e al possessore di 30 immobili

venerdì 19 Novembre 12:07 - di Federica Argento
reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza, nuovo scandalo. Le frodi non finiscono mai, un bollettino di truffe milionarie che si aggiorna di giorno in giorno. La Guardia di finanza di Caltanissetta ha scoperto una frode di oltre un 1,3 milioni di euro nella città siciliana. L’indagine,  in sinergia con l’Inps, era nata per controllare i beneficiari del sussudio grillino. Sono  oltre 200 le posizioni irregolari che hanno portato alla denuncia alla Procura di Caltanissetta e Gela di 164 persone; e alla scoperta dell’illecita percezione di somme per oltre 1,3 milioni di euro. Per le stesse è stato richiesto il sequestro preventivo e l’immediata segnalazione all’Inps per la decadenza; nonché la conseguente revoca e restituzione del beneficio. Si evita, in tal modo, che ulteriori 756mila euro indebitamente richiesti cadano nelle mani di non aventi diritto.

Il bollettino del reddito di cittadinanza si aggiorna di giorno in giorno

Varie le tipologie di furbetti che hano usufruito indebitamente del reddito di cittadinaza. C’è il caso di alcuni dipendenti in nero di una pizzeria d’asporto;  beneficiari che svolgevano l’attività di collaboratrice domestica o badante, per i cui datori di lavoro sono scattate le sanzioni. Ma i casi più eclatanti sono quelli di un latitante e di un cittadino nisseno, tra l’altro fruitore di patrocino a spese dello Stato: ebbene è risultato proprietario di oltre 30 immobili non dichiarati. “Altri beneficiari – spiegano dalla Guardia di finanza – hanno attestato dati falsi nelle autodichiarazioni  riguardo patrimoni e redditi. Alcuni di essi, tra l’altro, sono risultati  scommettitori incalliti  su piattaforme di gioco online, omettendo di dichiarare le vincite conseguite”.

Reddito di citttadinanza: retata a Caltanissetta e ad Arezzo

Ricordiamo che contro il rdc era scesa in piazza FdI proprio ieri, davanti a Montecitorio. Quest’anno  verranno aumentati ancora gli stanziamenti per questo strumento che si è rivelato inutile e dannoso: perché non è riuscito nelle politiche attive del lavoro a risolvere il problema che si poneva quando è stato ideato. FdI è stato l’unico partito che non ha votato mai a favore del reddito grillino tantomeno del suo rifinanziamento. Il bollettino del reddito di cittadinanza non termina con Caltanissetta. La guardia di finanza di Arezzo ha scoperto 21 persone di nazionalità straniera, che hanno percepito il reddito di cittadinanza, pur non avendone diritto. La concessione del sostegno economico come si sa, è subordinata ad una serie di requisiti: tra i quali quello dell’obbligo della residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 continuativi. Ebbene, nulla di questi presupposti riguardano i 21 stranieri, che hanno percepito indebitamente il reddito di cittadinanza: per un ammontare di oltre 60.000 euro.

Latitante, stranieri, proprietario di immobili: l’identikit di chi haottenuto il sussidio

Come fa sapere la guardia di finanza, quelle scoperte sono, in prevalenza, persone provenienti dal Pakistan, dalla Nigeria e dalla Romania. Che sono state segnalate all’Inps per la revoca, per il recupero del beneficio economico; nonché denunciate all’autorità giudiziaria, per aver fornito dichiarazioni false. Insomma, il bollettino del reddito di cittadinanza è in continuo aggiornamento. Checché ne dica Roberto Fico, che ha avuto la faccia tosta di asserire che i soldi sottratti allo stato non sono poi così tanti…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *