Flash mob di FdI a Montecitorio: «Basta reddito di cittadinanza, bisogna dare lavoro agli italiani»

giovedì 18 Novembre 15:46 - di Mia Fenice
Fdi

«Siamo l’unica forza politica che non ha votato il reddito di cittadinanza né il suo rifinanziamento». Lo ha detto il capogruppo FdI alla Camera Francesco Lollobrigida durante il flash mob organizzato davanti a Montecitorio. «Quest’anno – ha proseguito –verranno aumentati ancora gli stanziamenti per questo strumento che si è rivelato inutile e dannoso, perché non è riuscito nelle politiche attive del lavoro a risolvere il problema che si poneva quando è stato ideato e perché i cittadini che vanno a lavorare tutte le mattine vedono gli sperperi collegati al reddito di cittadinanza. Si è scoperto che novemila rumeni mai arrivati in Italia lo percepivano… Centinaia di milioni percepiti indebitamente».

Flash mob di FdI

E poi ancora. «Oggi manifestiamo chiedendo di combattere la povertà e di dare lavoro ma anche per un’altra cosa. Abbiamo chiesto la presenza del ministro Orlando in aula perché racconti al Parlamento quello che è accaduto in questi tre anni. Quanti soldi degli italiani sono stati sperperati e quanti invece hanno sostenuto chi ne ha davvero bisogno. Quali sono stati i benefici di un provvedimento che peraltro il suo partito non ha votato. Anche se oggi – ha sottolineato – da quando è incollato alla poltrona, ne è diventato entusiasta sostenitore».

«Provvedimento fallimentare»

E infine ha concluso: «Richiamiamo la nostra coerenza, che non avevamo sbagliato a prevedere un fallimento del reddito di cittadinanza e che oggi cercheremo di correggere, come dall’inizio con i nostri emendamenti sempre presentati».

Meloni: «È una vergogna»

Nei giorni scorsi Giorgia Meloni, intervenendo all’evento organizzato da Fratelli d’Italia a Milano con sindaci e amministratori locali della Lombardia ha ribadito: «Credo sia assolutamente giusto oggi tornare a parlare di retribuzioni adeguate per gli amministratori locali. È una follia che in questa Nazione chi si occupa della collettività spesso percepisca meno di chi prende il reddito di cittadinanza. È una vergogna, perché era la rappresentazione plastica dell’uno vale uno di pentastellata memoria».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *