Quirinale, sotto sotto ci pensa anche Rosy Bindi: «Tutte le donne over 50 possono aspirare»

sabato 13 Novembre 10:48 - di Michele Pezza
Rosy Bindi

Si schermisce, ma fino a un certo punto. Lasciando intendere che un po’, ma solo un po’, in fondo, ma proprio in fondo, un pensierino ce lo sta facendo. Parliamo, ovviamente dati i tempi, del Quirinale e di come Rosy Bindi non disdegni l’idea di potervi accedere. «Io presidente della Repubblica? Tutte le donne sopra i 50 anni possono diventarlo», ha commentato dai microfoni Radio Capital le voci che la indicano come prossimo capo dello Stato. Dovesse accadere (ipotesi del quarto tipo), sarebbe la prima donna a salire sul Colle più alto della politica italiana.

Così Rosy Bindi a Radio Capital 

E il solo fatto che il suo nome circoli è già per lei motivo di grande soddisfazione. Infatti, dice: «Comunque, penso che si possa serenamente vivere questi mesi anche se gira il proprio nome nella misura in cui si sa che è complicato che si realizziC’è la gratificazione della proposta – prosegue Rosy Bindi – ma anche la serenità, legata al fatto che questo difficilmente accada. Preferisco pensare che ogni italiana dai 50 anni in poi possa concorrere a questo incarico».

Petizione per una donna al Colle

Una donna al Quirinale, dunque. Circola anche una petizione in tal senso. «In realtà non dovrebbe essercene bisogno in un Paese normale», puntualizza l’ex-ministra. Che  spiega: «Dovrebbe essere ovvio che per una carica così importante come quella di capo dello stato, che rappresenta tutti gli italiani, possano concorrere sia uomini che donne». Vero, così com’è vero che però che nella storia della Repubblica non è mai accaduto. «Allora forse una petizione può essere utile», conviene Rosy Bindi. «Quanto meno – aggiunge – per ricordare che l’Italia è composta dal 50 per cento di donne e 50 per cento di uomini». Comunque sia, l’importante a suo giudizio è che questa iniziativa non sia una sorta di diversivo prima di una battaglia vera. «Sarebbe– conclude – ancora una volta davvero sgradevole».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *