Pusher col rdc fermato a Palermo: aveva 8 chili di coca. In Sicilia il sussidio costa 100 milioni l’anno

10 Nov 2021 12:18 - di Penelope Corrado
reddito di cittadinanza, rdc

Dalla Sicilia arriva un altro clamoroso caso di percettore indebito del rdc. I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno sequestrato 7,7 chili circa di cocaina, trasportata a bordo di un’auto sottoposta a controllo nei pressi dello svincolo autostradale di Buonfornello in direzione Palermo.

In particolare, nel pomeriggio dello scorso 21 ottobre, una pattuglia delle Fiamme gialle del Gruppo di Termini Imerese ha proceduto al controllo di una vettura, identificando il conducente, originario della provincia di Reggio Calabria, che si è mostrato da subito particolarmente agitato.

All’interno del mezzo, grazie al fiuto del cane antidroga Elisir, i finanzieri hanno rinvenuto alcuni panetti contenenti complessivamente 7,7 chili di cocaina nascosti in un vano ricavato nel paraurti posteriore. Lo stupefacente, se immesso sul mercato, avrebbe fruttato al dettaglio ricavi per oltre 600.000 euro. L’automobilista, risultato peraltro percettore di reddito di cittadinanza, è stato trasferito nel carcere ‘Cavallacci’ di Termini Imerese, a disposizione della Procura della Repubblica termitana.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA