Mascherine all’aperto, Regioni in pressing sul governo. D’Amato: «Se non ci ascolta, avanti da soli»

giovedì 25 Novembre 9:21 - di Eleonora Guerra
mascherine aperto

Pressing dei territori sul governo per il ripristino delle mascherine all’aperto anche in zona bianca. La misura, già adottata da diversi sindaci e governatori e caldeggiata da altri, non è nel decreto sul Super Green Pass varato ieri dal governo. E Regioni e Comuni, continuando a chiedere che se ne occupi anche Palazzo Chigi, vanno comunque per la loro strada, chi adottando, chi lasciando capire che adotterà la misura. In campo, come nel caso di Milano, anche i prefetti.

D’Amato: «Il governo ci ascolti sulle mascherine all’aperto»

Per salvare il Natale «bisogna ripristinare l’obbligo di mascherine all’aperto nelle zone dello shopping natalizio», ha detto in un’intervista a Repubblica, l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che già nelle scorse settimane si era espresso in questo senso. «Se il governo non ci dà retta, lo faremo nel Lazio in autonomia. Parlerò personalmente con tutti i sindaci e tutti i comuni per favorire l’utilizzo delle mascherine in strada», ha aggiunto D’Amato, spiegando che «ora siamo a una media di 1000 casi al giorno». «Mi aspetto che presto raggiungeremo i 1500 casi giornalieri e forse anche qualche cosa di più», ha proseguito, precisando comunque che «rispetto a due settimane fa sembra che la corsa del virus stia rallentando, prima registravamo un aumento di casi del 40%, stavolta invece siamo al 20%».

L’obbligo torna anche ad Aosta

Dopo le numerose città in cui è già scattato, l’obbligo della mascherina all’aperto sta per tornare anche ad Aosta per i fine settimana e fino alla fine della vacanze di Natale. L’annuncio è arrivato dal sindaco, Gianni Nuti. L’ordinanza dovrebbe arrivare nei prossimi giorni e dovrebbe interessare in particolare l’area dove sorgono i mercatini di Natale, dove è già previsto l’ingresso con Green pass, e le vie dello shopping natalizio dove potrebbero crearsi condizioni di assembramento.

A Milano il prefetto scrive ai sindaci: «Emanate le ordinanze»

A Milano è stato il prefetto, Renato Saccone, a farsi carico della questione, scrivendo una lettera al sindaco, Giuseppe Sala, e a tutti i sindaci dell’hinterland per sensibilizzarli sulle misure da mettere in atto per rimanere in zona bianca, tra le quali ordinanze per l’obbligo delle mascherine all’aperto nei luoghi dove potrebbero crearsi assembramenti, come fiere e mercati natalizi. L’indicazione è arrivata dopo il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, che si è tenuto in prefettura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *