Gualtieri sta cercando casa ai rom che hanno occupato l’appartamento dell’anziano

venerdì 5 Novembre 16:48 - di Roberto Frulli
gualtieri

Neanche si è insediato e già il piddino Roberto Gualtieri, neo sindaco di Roma, ne combina una delle sue: ha spedito gli assistenti sociali per assistere i rom che, poverini, oggi sono stati sgomberati dai carabinieri e denunciati per aver occupato illegalmente casa di un anziano al quartiere Don Bosco, periferia della Capitale, mentre quest’ultimo era ricoverato in ospedale. Non solo.

Attraverso gli assistenti sociali, Gualtieri sta cercando disperatamente una casa per alloggiare quei rom denunciati oggi dai militari dell’Arma con l’accusa di danneggiamento e invasione di terreni o edifici.

Stamattina i carabinieri avevano eseguito lo sgombero e il decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip di Roma, dell’appartamento di proprietà dell’86enne che era stato occupato abusivamente.

È stato lo stesso anziano scippato del suo appartamento a far partire le indagini dopo aver presentato una denuncia.

L’86enne, lasciato l’appartamento incustodito, in quanto ricoverato per motivi di salute, era stato poi avvisato che qualcuno si era arbitrariamente introdotto e stabilito al suo interno, di fatto occupandolo.

L’ intervento dei carabinieri, dopo una trattativa fra Prefettura e Procura, ha consentito di identificare all’interno dell’appartamento una zingara di 28 anni, residente nel campo nomadi di via dei Gordiani, che si era introdotta all’interno dell’immobile senza il consenso di chi ne aveva la disponibilità, mentre vi erano ancora all’interno i mobili e gli effetti personali del proprietario di casa. Come peraltro accade quasi quotidianamente in Italia al punto che il giornalista Mario Giordano ci ha costruito sopra una fortunata e seguitissima trasmissione televisiva.

Secondo il Gip di Roma sono emersi elementi univoci per la sussistenza dei reati di danneggiamento e invasione di terreni o edifici. E così, su richiesta della Procura, ha disposto il sequestro dell’immobile per impedire che i reati ipotizzati proseguissero e consentire l’affidamento dell’appartamento all’86enne.

A eseguire le attività sono stati i carabinieri che hanno attivato i Servizi sociali di Roma Capitale i quali stanno ora cercando una sistemazione alloggiativa per gli occupanti abusivi dell’immobile. A spese dei romani, naturalmente. Che possono ringraziare il neo sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *