Figuraccia di Biden a Glasgow: “Sleepy Joe” dorme durante la conferenza. E Trump infierisce (video)

martedì 2 Novembre 11:35 - di Laura Ferrari
Sleepy Joe, Biden

Il presidente americano Joe Biden, che Trump chiamava Sleepy Joe (Joe, l’addormentato) si è fatto un sonnellino in mondovisione, durante l’intervento di Eddie Ndopu, attivista per i diritti dei disabili.

C’è voluto l’intervento di un membro del suo staff per dirgli qualcosa. A quel punto Biden strofina gli occhi. Prima li aveva chiusi per altri sette secondi, per poi annuire. È successo al Cop26 a Glasgow, dove l’inquilino della Casa Bianca, 79 anni, è sembrato appisolarsi durante un intervento. Il video è diventato virale su Twitter dopo essere stato condiviso da un giornalista del Washington Post, che ha scritto: ”Biden sembra addormentarsi durante i discorsi di apertura della Cop26″. Gli ha fatto eco l’Nbc, dicendo che ”sembra che stesse sonnecchiando” e parlando di situazione ”imbarazzante”. In seguito, Biden ha cercato di recuperare colpi, tenendo un discorso di 12 minuti alla platea dei leader mondiali riuniti in Scozia ed esortando a ridurre le emissioni di combustibili fossili. Il tutto mentre, beffardamente, la Cina annunciava un aumento della produzione di carbone di una tonnellata al giorno.

Trump infierisce: “Si vede quanto Biden tiene al riscaldamento globale”

«Biden è andato in Europa dicendo che il riscaldamento globale è la sua massima priorità, e poi si è prontamente addormentato, affinché tutto il mondo lo possa vedere, alla conferenza stessa», ha scritto l’ex presidente Trump in una e-mail ai suoi sostenitori. «Nessuno che abbia vero entusiasmo e fiducia in un argomento si addormenterà mai!».

Americani furiosi con “Sleepy Joe” dorme anche sul tema immigrazione

Joe Biden, che il 20 novembre compirà 79 anni, viene soprannominato dagli avversari politici “Sloppy Joe” (Molliccio Joe). Donald Trump aveva cambiato la definizione in “Sleepy Joe” (Joe l’addormentato). Mai termine fu più appropriato. Biden non è nuovo a sonnellini, appisolamenti, distrazioni. E la sua azione esteriore va di pari passo con la sua azione politica.  Secondo una rilevazione di Quinnipac University del 7 ottobre, solo il 38% degli americani approva l’operato del presidente: in calo rispetto al 42% di settembre al 50% dopo l’insediamento alla Casa Bianca.

Tra i temi dove Biden Il 67% degli americani disapprova la sua gestione dell’immigrazione. A pesare enormemente su questo dato sono i numeri degli arrivi da quando è cominciata la sua amministrazione. Gli ultimi dati parlano di oltre 200mila arrivi al mese negli Stati Uniti a fronte dei 70mila dell’ultimo periodo di Trump.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *