Alba Parietti zittisce la Lucarelli: “La testata del No Vax? Sbagliata, ma non è giusto provocare”

mercoledì 24 Novembre 17:26 - di Marta Lima

La testata del No Vax? La violenza è sempre sbagliata, ma anche la “provocazione”. Alba Parietti non si unisce al coro di solidarietà nei confronti di Selvaggia Lucarelli per l’aggressione subita lo scorso sabato, al Circo Massimo di Roma, da un manifestante sceso in piazza contro i vaccini e il Green pass. La Parietti ha parlato oggi alla Vita in diretta, su RaiUno. “L’aggressività e la violenza vanno sempre punite. Io però credo una cosa. Voglio precisare che sono assolutamente pro vaccini e vorrei che tutti si vaccinassero, ma non è che puoi costringere la gente o toglierle il diritto di manifestare – ha detto Alba Parietti -. Io credo che in questo clima bisogna cercare di provocare il meno possibile bisogna cercare di spiegare le cose nel mondo migliore. Secondo me meno parlano le persone come me e i giornalisti pubblicisti ancora peggio, e più parlano i medici, meglio è”, aggiunge, con chiaro riferimento alla giornalista del “Domani”, ex “Fatto Quotidiano”.

Le due da tempo sono ai ferri corti, anche con cause per diffamazione in Tribunale.

Poi la domanda su “Ballando con le stelle”: “Non voglio parlare di Selvaggia, perché questa cosa è finita anche nelle aule di tribunale,  facciamo allenamenti intensi, dal lunedì al sabato con una fatica fisica importante. Quando uno finisce l’esibizione e si trova a essere giudicato su questioni che non hanno nulla a che vedere con il ballo, lì sbrocca“.

Tra Parietti e Lucarelli è guerra anche in Tribunale

Lo scorso anno Selvaggia Lucarelli aveva deciso di querelare in sede penale e civile Alba Parietti. “Buffona”, “Mitomane pericolosa” erano state alcune frasi che le due si erano scambiate tramite i social, dopo una querelle nata nell’edizione del 2017 del programma ‘Ballando con le stelle’. La causa di diffamazione reciproca si era poi chiusa con una duplice assoluzione.

La storica rissa tra le due a “Ballando con le stelle”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *