Premio Internazionale Pushkin: venerdì 15 ottobre a Roma a Palazzo Santacroce la quarta edizione

giovedì 14 Ottobre 11:02 - di Redazione
Puskhin

Venerdì 15 ottobre 2021 alle ore 17:30 presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma, sezione culturale dell’Ambasciata della Federazione Russa nello storico palazzo Santacroce, si svolgerà la IV edizione del Premio Internazionale Pushkin intitolato alla figura del grande poeta, considerato il capostipite della letteratura russa moderna, aperta dalla fanfara della Polizia di Stato, diretta dal maestro Secondino de Palma con gli inni dei due paesi e conclusa dai versi pushkiniani de Il Profeta, poesia recitata dall’attore italiano Giorgio Gobbi e dall’attrice, presentatrice e sportiva russa Marina Kazankova, entrata per quattro volte nel libro Guinness World Record nel 2016 e nel 2019. 

Il Premio è organizzato dall’Associazione Amici della Grande Russia, rappresentata in Parlamento dall’Avvocato Leo Maria Galati e fondata ed animata da Yulia Bazarova, giornalista, figura pubblica, organizzatrice di eventi e promotrice della cultura russa in Italia, e da Paolo Dragonetti de Torres Rutili, già protagonista di numerose iniziative culturali e di promozione del patrimonio letterario russo in Italia. La serata sarà presentata dall’autore e conduttore Stefano Bini.

L’evento, arrivato alla sua quarta edizione, è patrocinato dall’Ambasciata della Federazione Russa in Italia, dal Centro Russo di Scienza e Cultura, dalla Camera di Commercio italo-russa, dalla prestigiosa fondazione statale Russkiy Mir, dal Museo Pushkin di San Pietroburgo, dal Consiglio dei connazionali russi in Italia KSARSI, dalla Federazione Unitaria Scrittori italiani (F.U.I.S.), dalla Fondazione “La Sapienza”, dall’Università di Pisa, dalla Fondazione Alberica Filo della Torre, dall’Associazione culturale Tota Pulchra e dalla Fondazione Toti Scialoja.

Le istituzioni russe, introdotte dal saluto letto ai presenti di Michail Shvydkoi, rappresentante speciale del Presidente Putin per la Cooperazione Internazionale Culturale, saranno rappresentate dall’Ambasciatore della Federazione Russa S.E. Sergeij Razov e dalla Direttrice del Centro della Scienza e Cultura Russa Daria Pushkova. Tra gli ambasciatori italiani, ci sarà l’Ambasciatore Vittorio Claudio Surdo (Ambasciatore italiano a Mosca nel periodo 2006-2010) e l’Ambasciatore Umberto Vattani.

La nobiltà, e non solo, presente come in passato, apprezza la storia e la cultura del paese di Aleksandr Pushkin: i principi Guglielmo Giovanelli Marconi, Maria Pia Ruspoli, il prefetto Fulvio Rocco e alcuni rappresentanti dell’intellighenzia italiana e russa: diplomatici, accademici e attori. 

Inoltre: gli onorevoli Vittorio Sgarbi ed Emilio Carelli, il senatore Andrea Romano, i dirigenti RAI Paolo Corsini e Daniele Cerioni; i giornalisti Alessandro Giuli, Luciano Ghelfi,  Elisabetta Palmisano con Stefano Uccella, Presidente della Confederazione Piccola e Media Impresa.

Premio Internazionale Pushkin: l’appuntamento venerdì 15 ottobre

Nel Comitato Onorario del Premio, l’ambasciatore Umberto Vattani, la Direttrice del Centro Russo di Scienza e Cultura Daria Pushkova, Ania Woronzoff, pronipote del Sommo Poeta russo che arriverà dalla Toscana per l’omaggio al suo illustre avo; il direttore del Museo panrusso Pushkin di San Pietroburgo Serghej Nekrasov, Maxim Zamshev e il segretario della Federazione di scrittori russi e il Presidente della F.U.I.S Natale Antonio Rossi e altri. Quest’anno cisarà anche il caporedattore della rivista russa “L’arte del cinema” Anton Dolin.

La Giuria è presieduta dal noto critico Arnaldo Colasanti, dal maestro Elio Pecora per la Poesia, ed è composta, tra gli altri, dalla “pittrice dei Papi” Natalia Tsarkova, Lora Guerra personaggio pubblico e moglie del noto sceneggiatore Tonino Guerra, il produttore Roberto Bessi, la docente Claudia Scandura, la scrittrice Gabriella Sica, la poetessa Natalia Stepanova, Olga Strada Direttrice Generale del fondo “Paolo Strada Venezia”, il professor Stefano Garzonio, Leonid Kolpalov vice caporedattore della rivista “Gazzetta Letteraria”, Mariù Safier scrittrice e giornalista RAI, Irene Santori saggista e traduttrice, e Nicola Bottiglieri professore ordinario all’Università di Cassino. 

I premiati del Premio Internazionale Pushkin: il famoso regista, produttore e sceneggiatore Andrej Konchalovskij nella sezione “Cinematografia” per il film Il Peccato dedicato a Michelangelo, Zurab Tsereteli nella sezione “Scultura” per le sue tre notevoli opere di indiscutibile valore artistico fatte per l’Italia, il famoso attore Sergej Bezrukov nella sezione “Recitazione” per la sua eccezionale interpretazione di alcuni ruoli classici come i poeti Pushkin ed Esenin, Igor Ladojanine nella  sezione “Arte” per la sua meravigliosa pittura paesaggistica, Francesca Maria Ricchi nella sezione “Letteratura” per il libro I passi della vita, Giulia de Florio, Alice Farina ed Elena Freda Piredda nella sezione “Ricerca scientifica” per la traduzione di Lettere di F. Dostojevskij in occasione dei 200 anni dalla sua nascita. Nella sezione “Poeti sconosciuti” per la silloge Francesco Mattia Indiveri e per la poesia singola Maria Monforte, Maria Grazia Zambianchi, Geltrude Persiani. 

Ci sarà, inoltre, un riconoscimento per la prof.ssa I. V. Dergaceva, la docente S. Maxmudova e la squadra di ricerca per la monografia Dostoevskij i Italia, svolto in onore dei 200 anni dalla nascita dello scrittore russo. 

I vincitori riceveranno una medaglia con il volto del noto scrittore A. Pushkin e il libro Storia di Roma di Indro Montanelli tradotto dal politologo Leonid Popov.

Tra i partecipanti: Piercarlo Presutti dell’ANSA, la giornalista Elena Buldakova (Planet360, già consigliere per i rapporti internazionali del presidente kirghizo nel 2005-2007), il presidente di FIABA Giuseppe Trieste e il Rev. Alexey Maximov Viceparroco della Chiesa Ortodossa Russa di Santa Caterina d’Alessandria.

Altri partecipanti: Anna Gentilini della Curcio Editore, la scrittrice russa Elena Scammacca del Murgo, Valerio De Luca, Presidente esecutivo Task Force Italia. Non mancheranno le più importanti testate giornalistiche italiane e russe, televisive come Tgcom, Rai 2, Sky e Mediaset.

Il media partner ufficiale dell’evento è Literaturnaja Gazeta.

L’evento verrà trasmesso anche online sul canale social Facebook del Centro Russo di Scienza e Cultura al link https://www.facebook.com/centrorusso

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *