Stefano Bini presenta il “Lato Positivo” su Raidue: «Racconteremo le notizie che fanno sorridere»

lunedì 8 Marzo 20:56 - di Giovanni Pasero
Il Lato positivo

Dal 7 aprile in seconda serata su Rai2 Il lato positivo condotto da Stefano Bini, Biggio e Melissa Greta Marchetto. Un programma che punta a sollevare gli animi in un momento, che dura oramai da oltre un anno, in cui la pesantezza, la preoccupazione e la mancanza di sale aperte di cinema e teatro si fanno sentire con forza.

Stefano Bini, dal Secolo d’Italia a Raidue

«Il lato positivo sarà un programma leggero, che farà sorridere e rilettere – anticipa Stefano Bini, giornalista, autore e conduttore che, fra le altre, ha dietro le spalle una collaborazione anche con il Secolo d’Italia. Al suo attivo, il reporter toscano vanta l’esperienza di conduttore per Rai Italia (Community). Ma anche di autore per Rai1 (Parliamone sabato). I telespettatori ascolteranno tantissime buone notizie in un periodo di cattive notizie, notizie anche stravaganti ma sempre corrispondenti al vero».

Il lato positivo: tre conduttori

«Ringrazio tanto per l’opportunità il direttore di Rai2 Ludovico Di Meo con cui sto lavorando anche su altri progetti e ringrazio anche Silvio e Nando Capecchi (storico manager tra gli altri di Carlo Conti, Giorgio Panariello e Zucchero) essere entrato nella loro scuderia è motivo di orgoglio per me», dice Bini. «Il Lato positivo – annuncia – partirà mercoledì 7 aprile in seconda serata per un totale di 4 puntate più un Best of. E’ prodotto dalla casa di produzione Next14, di Matteo Scortegagna, ex amministratore delegato di Zodiak e Neonetwork (gruppo Magnolia), grande conoscitore della televisione italiana. Melissa e Bigio si occuperanno degli sketch, mentre io con un green screen dietro le spalle viaggerò per il mondo raccontando notizie positive e bizzarre».

Ma Il lato positivo non è l’unico impegno di Bini da qui alla prossima estate. Sta lavorando, infatti, anche ad un altro progetto televisivo. Questa volta un cooking show per Discovery, che dovrebbe partire a giugno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica