Milano, immigrato 18enne colpisce la vittima con una testata al volto per rubargli soldi e cellulare

lunedì 11 Ottobre 9:33 - di Emanuele Valci
Milano

Violenza cieca a Milano e tensione sempre più alta. I carabinieri hanno arrestato un immigrato per rapina aggravata in concorso ai danni di un connazionale 22enne. Si tratta di un diciottenne di origini egiziane. I militari, nel corso di controlli nella zona di corso Como, hanno effettuato un intervento in viale Monte Grappa per una lite tra giovani nordafricani. Poco prima, due ragazzi non identificati si erano avvicinati alla vittima e l’avevano minacciata con un coccio di bottiglia. L’obiettivo era portargli via il portafogli.

Milano, la violenza del diciottenne egiziano

Successivamente era arrivato il 18enne. Il giovane immigrato, dopo aver colpito con una testata al volto la vittima, gli aveva rubato uno smartphone, vari documenti e 160 euro in contanti. Poi aveva consegnato il “bottino” a due complici che immediatamente avevano tentato di fuggire. La fuga, invece, non era riuscita all’immigrato diciottenne. Fuori da un locale – sempre in viale Monte Grappa – è stato denunciato per ricettazione un 16enne trovato in possesso di uno smartphone sottratto poco prima a un 19enne.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi