Meloni scrive a Fanpage e chiede i video integrali. «Non c’è spazio per antisemitismo, razzismo e paranazismo»

venerdì 1 Ottobre 15:10 - di Mia Fenice
Meloni

«Riguardo il servizio di Fanpage che coinvolge anche l’esponente di FdI, Carlo Fidanza, ho chiesto al direttore di Fanpage i video integrali relativi agli eventi emersi, al fine di avere piena contezza dei fatti senza la semplificazione di un video accuratamente montato. Fratelli d’Italia è da sempre molto rigido nel rispetto delle norme sui finanziamenti ai partiti e non accetta tra le proprie fila chi sostiene tesi razziste o discriminatorie. Nelle more della visione dei filmati integrali, Carlo Fidanza ha giustamente reputato di autospendersi da ogni incarico di partito». Giorgia Meloni scende in campo dopo il  servizio di Fanpage.

La lettera di Giorgia Meloni al direttore di Fanpage

Il presidente di Fratelli d’Italia ha inviato anche una lettera al direttore di Fanpage Francesco Cancellato. «Egregio Direttore, – scrive nella lettera – a seguito dei filmati mandati in onda ieri sera nel corso della trasmissione “Piazzapulita” su La7 condotta da Corrado Formigli, e che sollevano particolare preoccupazione, Le chiedo di avere copia delle intere registrazioni relative agli episodi rappresentati, così da poter valutare compiutamente i fatti senza l’intermediazione di un servizio che – per sua natura – è necessariamente parziale e frutto di una sintesi».

La Meloni continua: «Sono certa che Lei comprenderà che, per valutare compiutamente i fatti e il comportamento dei nostri dirigenti, e adottare così gli eventuali provvedimenti commisurati alle oggettive responsabilità, abbiamo bisogno dell’intero materiale privo di tagli in vostro possesso. Nel corso della trasmissione, infatti, Lei ha dichiarato che il filmato andato in onda non è che la “prima puntata”, a fronte di “100 ore di girato” realizzati in tre anni».

«Nel nostro movimento non c’è spazio per atteggiamenti ambigui»

«Mi auguro – puntualizza la leader di FdI – che, per la grande rilevanza della questione, anche ma non solo perché scoppiata a ridosso di un’importante tornata elettorale e a 48 ore dal silenzio prescritto dalla legge, Fanpage vorrà dare seguito al più presto alla richiesta. In attesa di un suo riscontro, ribadisco a nome di Fratelli d’Italia che nel nostro movimento non c’è alcun spazio per atteggiamenti ambigui sull’antisemitismo e sul razzismo, per il paranazismo da operetta o per rapporti con ambienti dai quali siamo distanti anni luce, né per atteggiamenti opachi sul piano dell’onestà».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *