Influencer si fotografa davanti alla bara del padre e il web si scatena: «Vergogna». Ecco la sua difesa

sabato 30 Ottobre 16:44 - di Giorgia Castelli
influencer

Continua a far discutere il caso dell’influencer che ha condiviso la sua foto in posa davanti alla bara aperta di suo padre. Che cos’è successo? Jayne Rivera, nota influencer di fitness della Florida, celebre su TikTok ha pubblicato due foto che hanno provocato polemiche. L’influencer indossava un abito blazer nero aderente ad una manica mentre era in piedi, accanto alla bara di suo padre, adornata con una bandiera americana. In una delle foto, aveva le mani raccolte come in preghiera. Nel post, l’influencer aveva scritto: «Vola via, mia farfalla. Riposa in pace papino, eri il mio migliore amico. Hai avuto una grande vita».

Il post dell’influencer scatena polemiche

Un post che ha scatenato sui social dure critiche. Qualcuno ha scritto: «Non è affatto bello quello che hai fatto Jayne…», si legge più in basso in un commento di un utente. «Che cos’è? Un servizio fotografico delle pompe funebri? Vergogna», ha commento un altro follower. L’influencer è stata così travolta da insulti. Rivera a quel punto ha dichiarato a NBC News in un’intervista che “comprende le reazioni negative”, ma si è difesa dalle accuse, sottolineando come le foto siano state scattate con le migliori intenzioni e che suo padre «avrebbe approvato se fosse stato ancora vivo». E poi, come riporta anche il Messaggero, ha continuato: «Ognuno gestisce a proprio modo la perdita di una persona cara. Alcuni più tradizionalmente, ad altri piace infrangere i tabù».

Ma c’è chi la difende

Su Twitter, molti utenti hanno osservato quanto la protesta contro la condivisione delle foto sia insensibile quanto il post stesso: «Non è quello che avrei fatto, anche se il dolore è una cosa strana», ha scritto un utente di Twitter. «Forse criticare questa ragazza il giorno del funerale di suo padre è una cosa che si potrebbe scegliere di non fare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *