“Ha fatto il saluto romano”: bufera social sul funzionario di polizia del porto di Trieste (video)

lunedì 18 Ottobre 15:49 - di Davide Ventola
saluto romano, Trieste

Sui Social continua la caccia al segnale fascista e al “saluto romano”: tocca stavolta a un video che arriva da Trieste.

Lo sgombero dei manifestanti che stazionavano davanti al Varco 4 di Trieste ha infatti una coda polemica singolare. Sui Social, il video del funzionario di polizia che invita i manifestanti a disperdersi “in nome della legge”, assumerebbe delle connotazioni fasciste. 

Davanti ai poliziotti che sono scesi dai mezzi in tenuta antisommossa, si vede nei video un funzionario che ha più volte invitato i no green pass a disperdersi “in nome della legge”. Nel video il funzionario di polizia di Trieste muove il braccio e su Twitter già spunta l’individuazione certa: “Ha fatto il saluto romano”.

Il gesto del funzionario di polizia, con tanto di fasica tricolore, arriva poco prima che vengano azionati gli idranti. Quindi si susseguono le immagini e dei commenti davvero singolari. «Il podestà di #Trieste intento a fare il saluto romano mentre intima ai manifestanti pacifici di andarsene chi è il #fascista? #Cgil #dittatura»

Anche Gianluigi Paragone cavalca la “suggestione” del braccio teso, ideologico. «Trieste, ancora violenza gratuita contro cittadini inermi. Ma questa volta c’è un dettaglio, da brividi». Con queste parole l’ex parlamentare pentastellato condivide il video con un titolo: «Ma quanto se la godono a ordinare le cariche con il braccio teso?».

E tra chi commenta il post di Paragone osserva: «O braccio teso o pugno chiuso, sempre carica è».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *