“Fedez da Fazio potrebbe fare un intervento politico a urne aperte”: in Rai temono il bis del Concertone

sabato 2 Ottobre 17:28 - di Luisa Perri
Fedez, Fazio, Littizzetto

“Fedez domenica sera da Fazio potrebbe anche parlare del caso Morisi, del processo Lucano o dell’inchiesta di Fanpage su Fratelli d’Italia”. A riferire il timore che aleggia in queste ore in Rai, è il sito Vigilanzatv, lo stesso sito che aveva rivelato prima di tutti che Fedez avrebbe pronunciato un monologo dinamitardo al Concertone del primo maggio.

L’anticipazione, come sanno tutti, in quell’occasione fu puntuale. Anche stavolta, il sito diretto da Marco Zonetti riporta di uno stato di grande appresione al settimo piano di viale Mazzini. Fedez, che è stato perdonato dalla Rai dopo le querele annunciate (e mai presentate), interverrà ufficialmente per parlare della canzone tormentone Mille. Sarà nello studio di Che tempo che fa con Orietta Berti e Achille Lauro.

Fedez testimonial del M5s, torna in diretta tv: da Fazio

Una mina vagante, una bomba a orologeria, pronta a scoppiare in diretta domani sera. L’intervento di Fedez a urne aperte, nel salotto tv di Fabio Fazio ha tolto il sonno ai vertici Rai. Sarebbe una clamorosa violazione della par condicio alla quale sarebbe pressoche impossibile rimediare.

La speranza dei dirigenti Rai è che il compagno di Chiara Ferragni parli solo di musica e del suo ultimo album, ma il timore (o il sentore?) è un altro.

Fazio, Di Mare e Fuortes rischiano grosso

“Se il rischio di una replica del Primo Maggio dovesse finire per avverarsi” denuncia Michele Anzaldi, Segretario della Vigilanza Rai “e in questo caso addirittura a urne aperte, chi pagherebbe per un’eventuale violazione della Par Condicio, dato che – come abbiamo visto – le multe dell’AgCom vengono facilmente annullate da una sentenza del Tar? Vigendo il silenzio elettorale, per giunta, una ipotetica riparazione arriverebbe a urne chiuse e a votazione finita, quindi senza garantire pari opportunità”.

Il silenzio dell’Agcom sulla vicenda

“A quel punto” prosegue Anzaldi, “il responsabile sarebbe in primis Fabio Fazio per l’invito in regime di Par Condicio a Fedez che, oltre a essere un testimonial del M5s, si è sempre vantato di non rivelare i testi dei suoi discorsi prima d’intervenire nelle trasmissioni; quindi la responsabilità sarebbe del Direttore di Rai3 Franco Di Mare che ne ha autorizzato l’ospitata a urne aperte dopo quanto avvenne il Primo Maggio; e in ultima analisi dell’Ad Carlo Fuortes che ha avallato il tutto. Sarebbe anche opportuno avere un parere in merito da parte dell’AgCom, trincerata nel suo silenzio. Mi conforterebbe anche una sola frase. Ma forse è chiedere troppo. A meno che” conclude il Segretario della Vigilanza Rai, “il rivoluzionario Fedez, davanti ai ricchi cachet di Banijay, abbia cambiato idea rivelando anzitempo gli argomenti dei suoi discorsi”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *