Bufera sul candidato di Bassolino: pubblica su Fb la foto della scheda nella cabina elettorale (video)

domenica 3 Ottobre 17:20 - di Carlo Marini
candidato Bassolino

Un candidato al Consiglio comunale di Napoli nella lista “Bassolino per Napoli”, Domenico Masciari, ha pubblicato su Facebook una foto apparentemente scattata all’interno di una cabina elettorale.

Nella foto si vede la scheda azzurra con la “x” sul simbolo della lista “Bassolino per Napoli” e l’indicazione della preferenza “Masciari”. La foto è stata pubblicata da Masciari tra le storie del suo profilo Facebook. Masciari è candidato nella lista di Bassolino, già sindaco di Napoli dal 1993 al 2000.

 

La moglie del candidato per Bassolino è un volto noto tv



Sui Social network interviene anche la moglie, Alessandra Parlato, nota per essere una delle protagoniste della trasmissione tv “The Real Housewives di Napoli”, che a sua volta ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram nel quale dice: “Ho appena votato e lo dico con tutta onestà e franchezza, come ha già fatto qualche nostra vera amica, potete mandare anche uno scatto. A buon intenditor, poche parole. Per gli indecisi, almeno affidatevi a chi di politica davvero ne sa qualcosa e ha una storia familiare”.

Che cosa prevede la legge 

Scattare una foto all’interno della cabina elettorale – come pare abbia fatto il candidato per Bassolino sindaco – è vietato dalla legge 96/2008, che prevede l’arresto da 3 mesi a 6 mesi e l’ammenda da 300 euro a 1000 euro. Per questo motivo, esiste il divieto di introdurre il cellulare – così come una qualsiasi macchina fotografica o videocamera – all’interno della cabina. La ratio principale della norma è cercare di evitare fenomeni di voto di scambio, senza dimenticare che l’articolo 48 della Costituzione prevede che il voto sia “personale ed eguale, libero e segreto”.

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alessandra Parlato (@alessandraparlato13)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *