“Sveglia lo dici a tua sorella”: scontro tra Sallusti e Capezzone sul green pass da Porro (video)

martedì 14 Settembre 20:52 - di Alberto Consoli
Capezzone Sallusti

Daniele Capezzone e Alessandro Sallusti se le sono date di santa ragionedurante la puntata di Quarta Repubblica del 13 settembre, Tema Green pass, tanto per cambiare.- I due giornalisti si conoscono e sono amici da anni eppure i roni si sono surriscaldati: il primo è contro il green pass, il direttore di Libero lo  promuove.

Sul Green pass è scontro tra  Sallusti e Capezzone

Così Capezzone cerca subito lo scontro. “Con tanto rispetto e con tanta stima per la sua autorevolezza, ma non mi convince nulla di quello che ha detto”. E fa rilevare che tutti i maggiori quotidiani conservatori e liberali del mondo sarebbero “favorevoli al vaccino, ma contrari a green pass, restrizioni, obblighi e compressioni della libertà”. Sallusti prova ad interromperlo, ma Capezzone è scatenato. Per lui i giornalisti come Sallusti  sarebbero costretti a “trasformare ogni giorno un Paese del mondo in una nuova Atlantide”. E cita gli esempi della Danimarca, della Svezia, del Regno Unito, della Germania; e  “della Merkel, che punta sui vaccini ma non fa il green pass”. Ma anche la “metà degli Stati americani”, la Corea del Sud, la Spagna e la Grecia non hanno introdotto il green pass.

Capezzone: “Svegliati”.  “Dillo a tua sorella”

Conclude così la sua requisitoria; “Sallusti sveglia. Solo l’Italia e la Francia hanno il feticcio del green pass”. Fino a quel momento sobrio e tollerante verso le accuse, al direttore di Libero salta la mosca al naso. L’incitamento ruvido a ‘svegliarsi’ non gli va proprio giù e replica stizzito. “Sveglia lo dici a tua sorella”, sbotta ripetutamente Sallusti costringendo il conduttore Nicola Porro a fare il “pompiere. (Il video è stato postato e rilanciato su twitter)

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *