Set 04 2021

Luca Maurelli @ 15:28

Roma allo sbando, barbone aggredisce un bambino di 8 anni al Nomentano. Denuncia di FdI

Attimi di paura al quartiere Nomentano di Roma dove, giovedì sera, un barbone senzatetto ha aggredito un bambino di 8 anni e la sua famiglia, per fortuna senza conseguenze a parte lo choc e il trauma subito. Il caso viene denunciato oggi da Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi, candidati alle prossime elezioni amministrative nelle file di Fratelli d’Italia al II Municipio di Roma, che puntano il dito sulla scarsa sicurezza in città e contro il sindaco uscente Virginia Raggi.

L’aggressione del barbone al Nomentano

“Giovedì sera una famiglia residente in Viale Ippocrate rientrava a casa a piedi dopo una cena al ristorante con amici -raccontano Cola e Bianchi- Ad un tratto, mentre genitori e figlio di 8 anni percorrevano il marciapiede, notano un uomo rovistare tra i rifiuti ammassati in prossimità dei cassonetti. Inspiegabilmente l’uomo, con ogni probabilità un senzatetto, inizia ad inveire contro la famiglia e scaglia con violenza una bottiglia di vetro contro il bimbo”. Il padre riesce a proteggere il bambino dal barbone e ad evitare l’impatto, con la bottiglia che si infrange su un’auto parcheggiata nelle vicinanze, danneggiandone la carrozzeria. Come in un film horror il senzatetto, nel racconto dei due candidati, inizia ad inseguire la famiglia che riesce a mettersi in salvo entrando nel portone di un palazzo. Viene chiamata la Polizia ma all’arrivo delle forze dell’ordine l’aggressore si era già dileguato.

Roma allo sbando, la Raggi è latitante

“Si tratta di un episodio che per fortuna non ha avuto conseguenze sul piano fisico, ma che lascerà traumi enormi al bambino protagonista dell’aggressione -denunciano Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi- Una vicenda che dimostra ancora una volta l’esigenza di incrementare la sicurezza sul territorio, attraverso sistemi di videosorveglianza in grado di far intervenire con immediatezza le forze dell’ordine in caso di reati e situazioni di pericolo”. Un tema caldo nel II municipio, “dove da tempo i residenti chiedono maggiore sicurezza lungo le strade e interventi contro la movida selvaggia, le risse frequenti e i troppi episodi di microcriminalità“. Senza contare che “le tonnellate di spazzatura che si accumulano lungo le strade della capitale attirano un numero crescente di barboni e soggetti in difficoltà che frugano tra la spazzatura violando tutte le norme igienico-sanitarie”, concludono i due candidati di FdI al II Municipio.