Reddito di cittadinanza a un albanese irregolare. Bufera per lo scandalo della donna ai Caraibi

domenica 19 Settembre 12:08 - di Milena Desanctis
reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza: ancora un’altra beffa. Un uomo di 32 anni, cittadino albanese, è stato denunciato dai carabinieri in provincia di Cremona, perché accusato di aver percepito il reddito di cittadinanza senza possedere i requisiti necessari. Il 32enne aveva dichiarato falsamente di possedere un regolare permesso di soggiorno per ottenere la misura, intasando così circa 7.200 euro. L’uomo è stato segnalato alle autorità per recuperare il denaro percepito illegalmente.

Reddito di cittadinanza, otto denunce nel Bolognese

Non solo a Cremona. Ancora otto denunce, nel Bolognese, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e violazione delle norme sul reddito di cittadinanza. I carabinieri della stazione di Castel San Pietro Terme, verificando 171 posizioni, hanno scoperto otto persone non in regola con la documentazione e che, stando a una stima dei militari, avrebbero percepito, senza averne i requisiti, contributi per un ammontare di 33.084 euro. Le otto persone scoperte sono state anche segnalate alle autorità competenti per il recupero delle somme percepite illecitamente.

Donna ai Caraibi: la reazione del web

Continua a far discutere ancora lo scandalo della donna che percepiva l’assegno e si trovava ai Caraibi. Un caso che ha scatenato la rabbia del web. Una valanga di critiche si è abbattuta sui Cinquestelle e in modo particolare su Luigi Di Maio. La 50enne bolognese, viveva stabilmente ai Caraibi e percepiva il sostegno economico. In base a quanto accertato, come riporta l’Ansa.it, la donna era rientrata in Italia per chiedere il reddito di cittadinanza e, una volta ottenuto l’aiuto, è rientrata nella sua abitazione in un’isola del Mar dei Caraibi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *