Meloni: «Sulla scuola il governo non ha fatto niente, finiremo di nuovo in Dad» (video)

venerdì 3 Settembre 11:27 - di Eleonora Guerra
scuola governo

Sembrava «una conferenza stampa di Giuseppe Conte, non di una personalità del calibro di Mario Draghi». Ospite di Morning News su Canale 5, Giorgia Meloni è tornata sul resoconto che ieri il premier ha fatto dell’azione di governo, durante il quale ha parlato tra l’altro dell’obbligo vaccinale e dell’estensione del green pass per contrastare la pandemia, anche a scuola.

Meloni: «Le misure di Bianchi ci riportano in Dad»

Meloni si è soffermata, in particolare, sul tema della scuola, commentando «la misura, che sembra essere una buona notizia data dal ministro Bianchi, di far togliere la mascherina in classe agli studenti vaccinati». In realtà, ha ricordato la leader di FdI, che ha chiesto al governo anche conto delle evidenze scientifiche alla base della decisione, «tu che hai fatto il vaccino puoi essere contagioso e contagiato», quindi quel provvedimento «ci riporta alla Dad».

«Sulla scuola il governo non ha fatto nulla»

Meloni quindi ha sottolineato come di fatto Draghi abbia detto che «siccome il governo non fatto nulla, nulla per distanziare i ragazzi in classe, nulla per l’aerazione meccanica controllata, nulla per potenziare i mezzi pubblici… noi puntiamo tutto sulla campagna vaccinale». «Ma questo non risolverà il problema», ha avvertito, ricordando che per mettere in sicurezza le scuole «non servono miliardi» come dimostra il caso delle Marche dove il governatore di FdI, Francesco Acquaroli, «ha investito milioni per intervenire sull’aerazione nelle classi».

Il rischio di nuove chiusure

Invece, puntando tutto e solo sui vaccini, che come dimostrano i dati dei positivi «non fermano i contagi», «a ottobre avremo un problema» e, dopo «aver ammazzato la stagione turistica e le attività economiche», l’Italia sarà costretta a chiudere di nuovo.

Guarda qui l’intervento di Giorgia Meloni a “Morning News”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *