Sgarbi si scatena contro Conte: “Vai tu a Kabul a dialogare con i talebani tagliatori di teste” (video)

venerdì 20 Agosto 15:11 - di Alberto Consoli
Sgarbi Conte

Dire che Vittorio Sgarbi si sia un po’ “alterato” dopo le imbarazzanti dichiarazione dell’ex premier Conte sui talebani “buoni” e “distensivi” è dire poco. Basta vedere il video che ha postato su Fb nell’immediatezza del “fattaccio” per avere un’idea di come l’abbia presa. Alla sua maniera, con parole forti, ultimative. E del resto Giuseppi si è condannato da solo con le sue parole incaute, poi spiegate con un’esegesi tardiva. Conte da avvocato del popolo è ora avvocato dei talebani“. “Vacci tu a dialogare con i talebani se hai coraggio“. Sono i passaggi più “quieti” dell’invettiva al vetriolo di Sgarbi contro l’ex premier.

La bufera contro il capo dei cinquestelle  non si sta spegnendo, anzi. C’è anche la disinformazione della Rai nel frattempo, ad aggiungersi alla polemica. Il Tg1 ha  oscurato tale dichiarazione di Conte. Il Tg1 grillino. Per proteggerlo da una polemica poi comunque divampata. Sgarbi si scatena.

Sgarbi a Conte: “Vai tu dai talebani: ‘distensivi’ un ca…”

Sgarbi ha postato il video mentre era in macchina: “Mentre da Kabul arrivano le prime notizie di rastrellamenti casa per casa da parte dei talebani; di donne che fuggono e si nascondono per paura di ritorsioni e di spari sulla folla, il leader dei 5 Stelle Giuseppe Conte, senza vergogna, dichiara: “Sì al dialogo serrato con i talebani, il regime si è dimostrato distensivo“. “Distensivo un ca…“, urla il critico d’arte, candidato nella squadra del centrodestra alle Comunali di Roma.

“Da avvocato del popolo ad avvocato dei talebani”

I Talebani sparano sulla folla, grida. “Ma che dici?  Non si può dialogare con chi spara sulla folla” “Vai tu in prima persona con i tuoi cinquestelle”, commenta. “Te lo fai mettere nel c… tu dai talebani. Incapace “, dice con il suo tono soft… “Si può discutere di tutto, il dialogo dovrà avvenire tra Islam moderato e il regime e sarà molto difficile. “Per ora Conte, Vergognati”, intima Sgarbi che non ha mai particolarmente “stimato”, diciamo così, l’avvocato del popopo, trasformatosi in “avvocato dei talebani”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *