Indagata per rapina la rapper maghrebina Chadia Rodriguez: al Concertone cantava nuda l’amore Lgbt

martedì 3 Agosto 17:43 - di Davide Ventola
Chadia Rodriguez

La trapper di origine magherebina Chadia Rodriguez è indagata dalla procura di Torino per avere partecipato a una rapina. Una singolare contraddizione per la 23enne, che ha acquisito un po’ di notorietà per aver inneggiato in topless, all’amore arcobaleno.

Eroina del multiculturalismo, dell’amore universale, secondo i pm torinesi avrebbe invece partecipato a una rapina violenta, in compagnia di criminali molto pericolosi. 

I pm torinesi la accusano infatti di avere agito insieme a uno dei componenti della banda nordafricana dello spray di cui facevano parte anche i quattro ragazzi condannati per avere scatenato il panico che costò la vita a due donne e il ferimento di centinaio di persone quattro mesi prima in piazza San Carlo, a Torino. Avrebbe rapinato un uomo con dello spray urticante e con l’aiuto di alcuni complici.

Zakaria El Fadili, principale imputato, ha già patteggiato una pena di 3 anni e 8 mesi. 

Chadia Rodriguez, all’anagrafe Chadia Darnakh, sul palco dell’auditorium del primo maggio, a Roma, divenne l’eroina del momento. Più di lei soltanto Fedez con il suo monologo delirante. La 23enne di origine maghrebina cantò un dimenticabile brano assieme a Federica Carta. A un certo punto dell’esibizione si tolse giacca e t-shirt. “Viva la libertà d’amore e l’amore di essere liberi di amare chi vogliamo e come vogliamo», aveva urlato la trapper al termine dell’esibizione. 


Una provocazione che era avvenuta in diretta tv Rai. Appena terminato la canzone Bella così contro violenza sulle donne, cyberbullismo e body shaming.

Chadia Rodriguez si era spogliata cantando “Libera l’amore”

Il topless è arrivato nel finale dell’esibizione: i lunghi capelli di Chadia hanno coperto ma solo fino a un certo punto i seni nudi, con adesivi a forma di cuore dai colori arcobaleno posti sui capezzoli. Le due artiste hanno poi mostrato i palmi delle mani su cui era scritto “Libera l’amore”.

Se fosse vero che qualche anno prima andava a fare le rapine con alcuni malavitosi e che la violenza invece era il suo forte,  l’insospettabile Chadia ha sbagliato carriera. Più che la cantante avrebbe dovuto fare l’attrice. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )