I ladri sfondano la porta a calci per svaligiare casa mentre l’anziana dorme: fermato un egiziano 

martedì 10 Agosto 17:51 - di Martino Della Costa
ladri

Due ladri hanno forzato la porta d’ingresso di un appartamento sito in un complesso a schiera di via Cascina Corba, al Giambellino. Una vera e propria effrazione: con tanto di piede di porco e calci sferrati in aiuto degli arnesi da scasso. Una irruzione rumorosa che ha inchiodato al terrore l’anziana che stava dormendo nel suo letto, a pochi passi dalla stanza in cui i due malviventi stranieri sono entrati, forzando la porta d’ingresso senza preoccuparsi minimamente del rumore e della possibilità di essere colti in flagrante.

Ladri fanno irruzione in casa mentre l’anziana dorme

Rumore che ha richiamato l’attenzione di un vicino di casa della signora che, fortunatamente, è riuscito a dare tempestivamente l’allarme alle forze dell’ordine. È successo ieri sera a Milano, intorno alle 23. Quando due ladri d’appartamento hanno sfondato la porta d’ingresso e fatto irruzione nell’abitazione di una 86enne, mentre l’anziana proprietaria stava dormendo. Svegliata dal frastuono dei colpi e dal trambusto provocato dai due intrusi, la signora non si è azzardata a muoversi, decidendo di restare riparata nel suo letto. Forse temendo che un suo intervento potesse esporla ulteriormente a rischi anche peggiori di un furto.

La donna resta al letto, il vicino dà l’allarme e li inchioda

Per fortuna, però, anche il vicino di casa della donna ha sentito i rumori sospetti. E così, affacciandosi alla porta, ha notato due giovani africani: uno dei quali con una vistosa scritta sulla maglietta. Un particolare che ha aiutato la volante di polizia, giunta sul posto, a fermarlo in tempo, mentre il complice scappava a piedi. Gli agenti, accertato che la porta d’ingresso della casa dell’86enne era stata sfondata con un piede di porco e con calci, hanno quindi arrestato per tentato furto in appartamento il giovane: un 19enne egiziano con precedenti per reati contro il patrimonio. Per la signora, invece, tanta paura e un sonno interrotto...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *