Centrodestra, anche la Gelmini dice no alla federazione: «Sono sempre stata contraria»

lunedì 30 Agosto 10:55 - di Paolo Sturaro
federazione

«Sono stata contraria dall’inizio al progetto di federazione. Ma abbiamo sentito Berlusconi e l’ha escluso». Un altro no è arrivato da Mariastella Gelmini. «Liste uniche di Lega e Forza Italia alle Politiche? Non se ne è mai parlato», ha aggiunto in un’intervista a “Repubblica”. «Ma nei collegi uninominali i candidati sono già unitari. Si farà invece un tavolo di coordinamento del centrodestra di governo, con leader, ministri e capigruppo. E questo tavolo si occuperà dei prossimi delicati passaggi parlamentari. Per noi, lo dico subito, sarà fondamentale chiarezza su vaccini e Green pass. Poi sul resto vedremo…».

Salvini e la federazione

Sull’argomento ha parlato Matteo Salvini. «Il mio obiettivo è assolutamente andare uniti», ha detto. «Ho proposto di unire le forze in Italia ma anche in Europa. È chiaro che se combattiamo su tre fronti diversi difficilmente portiamo a casa l’obiettivo. Se in Europa ci mettiamo assieme, possiamo fare il primo gruppo al Parlamento europeo. In Italia lo faccio con il centrodestra che sostiene il governo. Entro metà settembre faremo una riunione con i ministri e i capigruppo di Lega e Forza Italia con Silvio Berlusconi. L’obiettivo è avere alle elezioni il centrodestra unito, con Giorgia Meloni. Ma anche con l’Udc, con Lupi, con Cambiamo».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica