Roghi in Sardegna, si indaga per incendio doloso: trovati tre inneschi accesi dai piromani

mercoledì 28 Luglio 16:44 - di Eugenio Battisti

La Procura di Oristano ha aperto un fascicolo contro ignoti per gli incendi che hanno distrutto, in Sardegna, oltre 20mila ettari di boschi. E  macchia mediterranea. Da quanto si è appreso, le indagini stanno confermando la natura colposa per il mega incendio del Montiferru. Partito da un’auto che ha preso fuoco. E che sarebbe stata parcheggiata dal conducente a bordo strada tra Santulussurgiu e Bonarcado. Appiccando in poco tempo le fiamme alle campagne vicine.

Roghi in Sardegna, si indaga per incendio doloso

Per quanto riguarda i roghi di Usellus, Seneghe e Cabras, sempre nell’oristanese, sarebbero stati trovati dagli agenti del Corpo Forestale gli inneschi accesi dai piromani. Che hanno contribuito, causa il forte vento, a fare crescere il fronte del fuoco nel Montiferru. Intanto proseguono senza sosta le operazioni di bonifica. E gli interventi per sedere i focolai del gigantesco rogo che ha devastato il Montiferru. Che continua a bruciare ormai da giorni. Attualmente Protezione civile,  Corpo forestale, Vigili del fuoco e volontari lavorano nell’area compresa tra Scano di Montiferro e Cuglieri.

Le operazioni di bonifica dei focolai

Spostandosi di focolaio in focolaio.  Preoccupa la situazione a Bottida, in località Nuraghe Sa Pietade, nel Sassarese. Dove le fiamme minacciano le abitazioni del paese. Accanto alle squadre a terra stanno lanciando bombe d’acqua sulla zona due elicotteri. Il Super Puma e due Canadair.  Non si registrano al momento case evacuate. Sono stati già spenti gli incendi divampati a San Basilio, sempre nel Sud Sardegna. E a Tortolì in Ogliastra.

La solidarietà del ministro Franco alla popolazione

Il ministro dell’Economia, Daniele Franco, durante il question time alla Camera, ha espresso la vicinanza alla popolazione. ”Vorrei esprimere la massima solidarietà del governo nei confronti di tutti loro che stanno subendo le ripercussioni degli incendi Sardegna”. Il governo, attraverso la Protezione civile e la regione ”sono impegnati per affrontare l’emergenza nel modo più tempestivo ed efficace possibile”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )