Olimpiadi, tutti pazzi per la sfilata dell’Italia. Ma un po’ meno per le tute disegnate da Armani (video)

venerdì 23 Luglio 17:59 - di Gigliola Bardi
olimpiadi italia

Con una delegazione di 110 atleti, per 21 discipline diverse, l’Italia ha fatto il suo ingresso alla sfilata per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi nello stadio Nazionale di Tokyo in 18esima posizione, in base all’alfabeto giapponese. A sventolare il Tricolore, affidato dal Presidente Sergio Mattarella, la coppia di alfieri composta dagli olimpionici Jessica Rossi (tiro a volo) ed Elia Viviani (ciclismo).

La sfilata dell’Italia all’inaugurazione delle Olimpiadi

Dietro di loro quella folta rappresentanza dell’Italia Team, per il quale in totale sono attesi in Giappone 384 atleti che fanno segare il record di presenze azzurre all’Olimpiade. La delegazione, che ha sfilato sotto lo sguardo del Presidente del Coni, Giovanni Malagò, e del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport e plurimedagliata olimpica, Valentina Vezzali, era accompagnata dal Segretario Generale del Coni, Carlo Mornati, responsabile della preparazione olimpica.

Le polemiche social per la tuta disegnata da Armani

Le atlete e gli atleti azzurri hanno sfilato in bianco, indossando un capo speciale firmato EA7 Emporio Armani, con le mascherine bianche. La divisa, però, ha ricevuto diverse critiche sui social, facendo anche conquistare ad Armani un posto in tendenza. Per qualcuno ricordava i Teletubbies, per altri un noto formaggino, per altri ancora la torta di un grafico.

L’emozione dei portabandiera: «Un momento da brividi»

«È stato tutto bellissimo, già quando siamo arrivati e ci hanno consegnato la bandiera. Poi avere tutti i nostri compagni di squadra che urlavano e ci incitavano e sostenevano, è stato bellissimo. All’ingresso dello stadio l’emozione ti investe, e poi te la godi davvero», ha raccontato Jessica Rossi, portabandiera azzurra con Elia Viviani. Di «un’emozione fortissima» ha parlato anche Viviani. «Quando hanno chiamato l’Italia, il nostro gruppo ha fatto un boato enorme e io e Jessica davanti a loro è stato un momento veramente da pelle d’oca, da brividi. Il momento più forte della serata e dove ci siamo sentiti veramente italiani e pronti a dare il massimo». Entrambi gli atleti non hanno nascosto poi l’effetto straniante dello stadio completamente vuoto, sottolineando però che non ha tolto nulla all’emozione del momento.

Paola Enogu porta la bandiera olimpica

L’Italia, inoltre, è stata rappresentata anche dalla pallavolista Paola Egonu tra i sei atleti che hanno portato la bandiera olimpica nello stadio Nazionale di Tokyo, dopo che l’imperatore Naruhito, ha dichiarato «ufficialmente aperti» i Giochi olimpici. È poi stata la tennista giapponese Naomi Osaka l’ultima tedofora che ha acceso il braciere dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, chiudendo la cerimonia di apertura di queste Olimpiadi così speciali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *