M5S, scoppia la pace tra Grillo e Conte: pranzo a Marina di Bibbona e finisce tutto a tarallucci e vino

giovedì 15 Luglio 18:57 - di Chiara Volpi
pace Grillo Conte

Pace fatta tra Grillo e Conte.  Un pranzo a favore di flash suggella l’armistizio dopo le ultime settimane di scontri. Insulti. Ultimatum. Con l’incontro a Marina di Bibbona tra leader e garante a 5 stelle scoppia l’agognata pace: l’ex premier e l’ex comico hanno pranzato in un ristorante situato nei pressi della villa di Grillo. E ora si attende la pubblicazione sul sito del M5S del nuovo statuto. E con tanto di convocazione dell’assemblea degli iscritti per il voto.

M5S, scoppia la pace tra Grillo e Conte

E allora: «Pieno sostegno da parte di Grillo al nuovo progetto di Conte». Così all’Adnkronos fonti pentastellate vicine al garante commentano l’incontro a pranzo tra i due, che lo stesso garante pentastellato ha propagandato su Facebook postando una foto dell’incontro di oggi: nell’immagine l’ex premier e il garante del M5S si mostrano sorridenti, mentre discutono seduti al tavolo di un ristorante. A margine, la didascalia recita emblematicamente: «E ora pensiamo al 2050!».

Basterà un pranzo a riportare armonia nella bellicosa galassia a 5S?

Ma la domanda ora è: davvero basterà un pranzo a base di pesce dal Bolognese da Sauro, terminato col dolce preparato dalla figlia del proprietario, Celeste, a ristabilire l’armonia al vertice della galassia pentastellata? A pochi passi dal locale, come anticipato, c’è la villa del padre nobile del M5S dove, solo qualche mese fa, altri brindisi e altre pacche sulle spalle avevano istituzionalizzato la scelta di Conte come leader in pectore del Movimento.

Ora si attende la pubblicazione del nuovo statuto

Eppure, quella circostanza conviviale, come abbiamo visto, non ha gettato solide fondamenta per il progetto grillino, messo in discussione e preso a picconate dalle bordate dell’ex comico rivolte proprio all’ex premier. E al rinnovamento formalizzato nello statuto, bocciato solo nelle scorse settimane e senza pietà. Dunque? Dunque questo pranzo social ha il sapore della tregua armata che, dopo aver ristabilito faccia a faccia la riappacificazione, dovrà passare al caffé e all’ammazza caffé. Ristabilendo un ordine che dovrà contemperare presenza e ruolo degli esponenti del M5S che faranno parte degli altri nuovi organismi che collaboreranno con l’ex presidente del Consiglio alla guida del Movimento.

Dopo la farsa tra Grillo e Conte ora però viene il difficile…

E allora, Comincia una nuova era forte del suo passato e fiera del suo futuro. Insieme, uniti, più forti che mai”, commenta Paola Taverna. Ma subito dopo, il Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia, commentando la foto dell’incontro tra Conte e Grillo, ammonisce: «Obiettivo 2050. Ma ricordiamoci che le amministrative sono ad ottobre e bisogna correre: organizzazione, liste e temi». Già, appunto: organizzazione. Liste. Temi: il difficile (dell’accordo e del post riappacificazione) viene proprio ora...

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *