Gender, s’inchina pure la Disney: i parchi cancellano “signori e signore” dagli annunci

lunedì 5 Luglio 18:30 - di Agnese Russo
disney gender

Dopo il bollino rosso su film come Dumbo e Peter Pan, giudicati ormai “razzisti”, e la Biancaneve ispanica, Disney si piega a un altro diktat del politicamente corretto: il gender. Il parco di Orlando, in Florida, infatti, modifica l’annuncio dei fuochi d’artificio, eliminando qualsiasi riferimento ai generi maschile e femminile. Lo storico messaggio «Buonasera, signori e signore, ragazzi e ragazze, sognatori di tutte le età» si riduce così a un più scarno e, soprattutto, neutro «Buonasera, sognatori di tutte le età».

La Disney si inchina al gender

A riferirlo è il sito del giornale britannico Independent, spiegando che la decisione fa parte delle iniziative adottate da Disney Word per promuovere l’inclusività. Un assaggio di quello che sarà lo hanno avuto i dipendenti del parco, che hanno potuto assistere a un’anteprima dedicata ai membri del cast dello spettacolo pirotecnico Happily Ever After al Magic Kingdom. L’evento è stato il primo spettacolo di fuochi d’artificio ospitato a Disney World da quando gli spettacoli notturni sono stati interrotti all’inizio della pandemia di Covid-19.

Tutto in nome dell’«inclusività»

Mentre lo spettacolo pirotecnico sembra rimanere invariato la registrazione pre-spettacolo è diversa, si legge ancora su Independent, come testimoniano i video condivisi dagli stessi dipendenti. La decisione «fa parte di uno sforzo più ampio. Non si tratta di una o due cose», ha detto a Cbs News un portavoce della Disney, che ormai da tempo si è piegata all’autocensura con scelte clamorose, come quella, per esempio, di porre sul proprio canale Disney+ un’introduzione a film storici come Dumbo o Peter Par, nella quale si avverte che «questa trasmissione include rappresentazioni negative e/o trattamenti negativi di persone o culture». «Questi stereotipi – prosegue il messaggio – erano sbagliati quando li hanno messi in scena e lo sono ora. Piuttosto che rimuovere il contenuto, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, impararne una lezione e avviare una conversazione, per creare insieme un futuro più inclusivo».

Ma l’incidente è sempre dietro l’angolo

Questo «sforzo ampio» comunque non ha messo il colosso al riparo da critiche, alcune delle quali davvero surreali, come quella recentissima delle polemiche sulla giostra di Biancaneve al parco di Anaheim in California, legata al fatto che il principe azzurro salva la protagonista della fiaba baciandola senza il suo consenso

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *