Disastro Raggi, nella classifica sul gradimento dei sindaci scende al 94esimo posto

lunedì 5 Luglio 13:13 - di Redazione
Raggi

Brutte notizie per Virginia Raggi dalla consueta classifica del Sole 24Ore sul gradimento degli amministratori locali. La sindaca di Roma precipita infatti alla casella numero 94 con il 43 per cento di apprezzamento. Un balzo all’indietro di ben 24,2 punti che la dice lunga sulle sue speranze di rielezione. Al netto della grancassa propagandistica da tempo messa in campo, l’azione amministrativa della Raggi ha finito con l’aggravare i problemi che già da tempo attanagliavano la città. La Capitale è per molti versi irriconoscibile: buche, rifiuti, servizi da terzo mondo e animali, soprattutto cinghiali, sempre più spesso sorpresi a grufolare tra i sacchetti dell’immondizia. L’avvistamento più recente li ha immortalato in un video nei pressi della Farnesina, dove ha sede il nostro ministero degli Esteri.

La Raggi non arriverebbe al ballottaggio

Con tali performances, era persino fatale che il gradimento popolare della Raggi s’inabissasse ben oltre la soglia del 50 per cento. E che questa sia la tendenza lo conferma implicitamente anche l’ultimo sondaggio sulle prossime elezioni per il Campidoglio, realizzato questa volta da Termometro Politico. Secondo tale rilevazione, infatti, al ballottaggio di ottobre andrebbero rispettivamente Enrico Michetti, il Mr. Wolf di Giorgia Meloni scelto da FdI, Lega e FI, con il 38 per cento, e Roberto Gualtieri (25%), del Pd. Il duello finale se lo aggiudicherebbe il primo con il 54,3.

I 5S come Alì il Comico: «Stiamo risalendo»

Ma quel che salta agli occhi è che con il suo 20 per cento la Raggi non andrebbe neppure al ballottaggio. E questo nonostante sia il sindaco uscente. Una bocciatura clamorosa. Lasciano perciò sorridere alcuni commenti a caldo, di fonte 5Stelle, rilasciati con l’ingenua speranza di mettere una toppa sopra il buco svelato dal Sole 24Ore. Uno, in particolare, sembra ispirarsi a quel ministro di Saddam Hussein che in tv annunciò la vittoria irachena mentre alle sue spalle i thanks americani sfilavano per le vie di Baghdad. Lo ribattezzarono Alì il Comico. Il suo omologo grillino è il consigliere Paolo Ferrara. Ecco il suo tweet: «Abbiamo invertito la rotta. Virginia Raggi sale nella classifica del gradimento dei sindaci del Sole 24 Ore. Il trend è positivo. Abbiamo fatto ripartire la macchina amministrativa e i risultati ora si vedono».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *