Di Maio festeggia il compleanno da fidanzatino. FdI: “Con lui ministro, gli auguri servono agli italiani”

martedì 6 Luglio 18:03 - di Davide Ventola
di maio compleanno

Festeggia il compleanno il ministro agli Affari esteri, già capo politico del M5S, Luigi Di Maio. A fargli gli auguri per i 35 anni è la fidanzata Virginia Saba, che posta sui Social una foto che li ritrae teneramente insieme, con due calici di vino bianco per un brindisi, e il link del motivo “Dance me to the end of love” di Leonard Cohen. 

Delmastro: “Di Maio pensi a fare chiarezza sui visti pakistani”


“Mentre Di Maio tenta di fare il mediatore fra le tribù talebane pentastellate di Conte e quelle di Grillo, nella nostra ambasciata in Pakistan sono stati trafugati mille visti per entrare nell’area Schengen. Un fatto che pregiudica la sicurezza dell’intera Europa e per il quale Di Maio continua a dormire il sonno degli (in)giusti. Non si esclude l’ombra del terrorismo islamico per traffico di esseri umani o per spedire in Europa quinte colonne del jihadismo. È gravissimo che, ad oggi, la Farnesina non abbia ancora spiegato la strategia per impedire che questi visti vengano utilizzati. Di Maio si ricordi che è pagato dagli italiani per garantire la sicurezza internazionale e non per fare da mediatore fra Marchesi del Grillo e Visconti dimezzati”. Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo Fdi in commissione Esteri.

Di Maio pensa al compleanno e ignora le domande di FdI

Una notizia “inquietante”, rivelata dal Giornale, su cui il titolare della Farnesina, forse occupato nelle diatribe interne grilline, non ha ancora ritenuto di dover dire alcunché.

Eppure la faccenda ha risvolti importanti sul tema della sicurezza interna. Prima questione: l’allarme immigrazione. Come confermava al Giornale una fonte qualificata, “certamente” alcuni dei documenti trafugati potrebbero già essere stati utilizzati dalle reti di trafficanti per spedire clandestini. Non sfugge a nessuno che il Pakistan sia anche una centrale operativa del terrorismo islamico. Lo stesso Osama Bin Laden fu individuato e ucciso dalle truppe Usa a pochi chilometri dall’ambasciata italiana a Islamabad.

Tutte cose che l’inconsapevole Giggino ignora. Tra festeggiamenti e brindisi ha altro a cui pensare. Altro che festa di compleanno, finché lui resta alla Farnesina, gli auguri servono agli italiani.  

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica