Vaccino ai bambini, la Germania lo sconsiglia per i 12-17enni. Meloni: aprire un dibattito serio

venerdì 11 Giugno 12:57 - di Redazione
trombosi 18enne vaccinata Astrazeneca

La Germania dice no al vaccino Pfizer per i ragazzi fra i 12 e i 17 anni, a meno che non abbiano uno storico di malattie precedenti.

Ma in Italia Speranza va avanti per la sua strada.

”Sul vaccino ai bambini aprire un dibattito serio”, esorta Giorgia Meloni invitando il governo e il ministro della Salute, Speranza a riferire subito.

“L’uso di Comirnaty*”, il vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech, “nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni senza malattie pregresse non è attualmente consigliato in via generale”, è la raccomandazione diffusa in Germania da Stiko, il Comitato permanente per la vaccinazione presso il Robert Koch Institute.

Gli esperti consigliano che i bambini e gli adolescenti vengano vaccinati contro il coronavirus Sars-CoV-2 solo se soffrono di determinate malattie.

Vaccini ai bambini? Lì dove gli studi dimostrano che non ci sono effetti indesiderati, il vaccino rimane l’arma più sicura per poter contrastare la pandemia” di Covid-19, dice, invece, Stefano Vicari, responsabile dell’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, durante la trasmissione di ‘Tuttoscuola‘ su Radio Cusano Campus.

Vaccinare è un modo per poter garantire la salute dei nostri figli”, ha aggiunto il primario.

E sta creando allarme il fatto che due passeggeri a bordo della prima nave da crociera nordamericana salpata dopo l’inizio della pandemia nel marzo dello scorso anno sono risultati positivi al covid.

I due, passeggeri della Celebrity Millennium che condividevano la stessa cabina, sono ora in isolamento e asintomatici.

Il problema è che tutti i passeggeri a bordo di età superiore ai 18 anni ed i membri dell’equipaggio hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino, come spiega Royal Caribbean. E dunque non ci si spiega come sia potuto accadere che i due siano

La nave da crociera era salpata dai Caraibi, dall’isola di St.Maarten, il 5 giugno scorso, dove è previsto che torni domani.

I passeggeri, che prima di salire a bordo devono esibire il certificato vaccinale ed il test negativo al covid, vengono comunque sottoposti ai tamponi sulla nave. Tre step che però non sono stati sufficienti. Ed ora ci di domanda come sia possibile.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *