I nigeriani non pagano l’affitto, scatta la rissa con i tarantini. Botte tra 20 persone, feriti due carabinieri

sabato 19 Giugno 13:45 - di Lucio Meo

Mancati pagamenti di affitti e/o utenze di luce e gas sarebbero, secondo primi accertamenti, alla base della lite furibonda, avvenuta ieri pomeriggio in via Duca di Genova a Taranto, che ha visto coinvolte una ventina di persone tra cittadini italiani e un gruppo di nigeriani, tutti residenti nel capoluogo jonico. Sul posto sono intervenute tre pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Taranto e diversi equipaggi della Polizia di Stato tra Squadra Volante e Reparto Prevenzione Crimine, che hanno ristabilito la calma. La lite si è conclusa con due cittadini nigeriani medicati all’ospedale ‘Santissima Annunziata’.

Nigeriani scatenati, due carabinieri feriti

Il primo ha riportato una ferita durante la colluttazione, con prognosi di 5 giorni, e l’altro con una prognosi di 8 giorni per una ferita da arma bianca alla mano, presumibilmente provocata da un coltellino non rinvenuto. Inoltre due militari dell’Arma hanno riportato contusioni varie durante l’intervento. Uno degli extracomunitari feriti non avrebbe corrisposto il denaro a un tarantino 69enne, con precedenti di polizia, individuato quale autore del ferimento mediante arma bianca e pertanto denunciato alla Autorità giudiziaria. Tramite accordi tra le forze di polizia coinvolte, si è deciso di aumentare la presenza dei servizi di prevenzione nella zona, al fine di evitare che il litigio di ieri possa ripresentarsi con ulteriori strascichi. Due i carabinieri feriti al termine degli scontri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )