Ardea, accoltellato un rumeno dopo una rissa a poca distanza dal luogo della strage di domenica

mercoledì 16 Giugno 11:10 - di Redazione

Finisce a coltellate una rissa ad Ardea in provincia di Roma. Un uomo di 38 anni ha accoltellato un rumeno di 52. Colpendolo all’addome all’altezza di via della Moletta. Al termine di una banale lite. L’accoltellamento è avvenuto a poca distanza da dove domenica pomeriggio si è consumata la sparatoria finita in tragedia. Con la morte di due fratellini e un anziano. Colpiti a morte dai proiettili di Andrea Pignani. Che poi si è barricato in casa e si è suicidato.

Ancora violenza ad Ardea, accoltellato un rumeno

La vittima, soccorsa davanti alla propria abitazione, è stata portata in eliambulanza all’ospedale San Camillo. Per una ferita all’addome che si è rivelata meno grave del previsto e che guarirà in otto giorni. A rintracciare l’aggressore sono stati i carabinieri della stazione Marina Tor San Lorenzo. Che sono subito  intervenuti sul post della rissa. Hanno preso informazioni bloccando poco dopo il presunto responsabile, già noto alle forze dell’ordine. Davanti a un bar poco distante da luogo dell’accoltellamento. La vittima al momento avrebbe lasciato intendere di non voler sporgere denuncia. Il 38enne è stato denunciato per lesioni personali aggravate. Si cerca ancora il coltello.

Le autopsie sulle vittime: morti per un solo colpo di pistola

Intanto l’autopsia della terza vittima  della strage di Ardea, il 74enne Salvatore Raineri, conferma la morte per un colpo di pistola alla testa. Anche i due bimbi, Daniel e Davi,  sono morti per un solo colpo di proiettile. È  quanto emerge dai primi risultati delle autopsie svolte presso l’istituto di medicina legale di Tor Vergata.

Giovedì l’autopsia sul killer e gli accertamenti tossicologici

Il più grande dei due, di dieci anni, è stato colpito al petto. Il più piccolo, di appena cinque anni, alla gola. Gioveì, invece, verrà svolta l’autopsia sul corpo del killer Andrea Pignani. Per il quale verranno svolti anche gli accertamenti tossicologici. Poi l’ultimo saluto alle vittime nella capitale. I funerali dovrebbero esserci tra giovedì e venerdì, quello dei bimbi ad Ostia.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi