Alla Fiera del Libro di Napoli il giallo di Simon Gautier e il duello sull’ambiente Rampelli-Pecoraro Scanio

mercoledì 30 Giugno 19:15 - di Marta Lima
Alla Fiera del Libro di Napoli

Un libro inchiesta del giornalista Luca Maurelli, che indaga sulla morte del giovane escursionista francese Simon Gautier smarritosi e ritrovato morto nell’ agosto del 2019, a San Giovanni a Piro, nel golfo di Policastro, sarà lo spunto del dibattito sul tema della sentieristica, del trekking a rischio, dei parchi protettti e del turismo sportivo che si svolgerà venerdì 2 luglio (ore 15, sala Procida, Palazzo Reale) nella seconda giornata della Fiera del Libro che si apre domani a Napoli e chiuderà i battenti domenica 4 luglio.

Il libro formula nuove ipotesi sulla dinamica dell’incidente occorso a Gautier su cui si scatenarono polemiche sui soccorsi e pone anche interrogativi sulla sicurezza della sentieristica nel Cilento dopo la morte della piccola Margarita Rogova avvenuta il 22 maggio scorso a Palinuro e del giovane Carlo Velardi caduto per la rottura di una staccionata di un sentiero di Punta Licosa, a Castellabate, nel 2011.

Dalla tragedia di Simon Gautier al dibattito sulla sicurezza dell’ambiente

Luca Maurelli, giornalista del Secolo d’Italia e autore di libri d’inchiesta, nel volume “Io vedo il mare. La vera storia di Simon Gautier che si smarrì con Dostoevskij su un sentiero del Cilento” (Guida editori), con prefazione di Giuliano Ferrara, conclusioni di Massimiliano Gallo, presenterà il volume alla presenza di Fabio Rampelli, vice presidente della Camera, Alfonso Pecoraro Scanio, ex ministro dell’Ambiente e docente di Turismo sostenibile ed Ecoturismo al l’Università degli Studi di Milano – Bicocca, Gigi Casciello (deputato, Commissione Cultura), gli avvocati Maurizio Sica e Lucilla Longone (legali famiglia Gautier), Angelo Caprio, Raffaele Di Domenico (Soccorso Alpino, Cai-Cnsas). Modera Angelo Cirasa (giornalista).

La Fiera del Libro di Napoli ospita scrittori, attori e giornalisti

Promossa e finanziata dalla Regione Campania attraverso la Scabec, la Fiera si propone come un appuntamento che coinvolgerà tutto il territorio, partendo dall’ormai accreditata manifestazione di NapoliCittàLIbro, giunta quest’anno alla sua terza edizione.

Con sede a Palazzo Reale in piazza del Plebiscito “NapoliCittàLibro – il salone del libro e dell’editoria di Napoli” ha scelto come tema “Passaggi”, di particolare attualità quest’anno per l’emergenza che stiamo ancora attraversando ma che speriamo, proprio nel periodo in cui si tiene la fiera, sia un passaggio verso un pieno ritorno alla normalità

Ideale mèta di circolazione e scambio come il luogo che lo ospita, sinonimo di apertura e libertà come la dimensione online che anche lo caratterizzerà, il Salone riabbraccerà il suo pubblico proponendo riflessioni sui temi più attuali della nostra contemporaneità: presenti sia nella dimensione fisica che in quella digitale, a NapoliCittàLibro arriveranno protagonisti del mondo culturale e scientifico, volti noti dello spettacolo e interpreti del nostro tempo come giornalisti, narratori, saggisti e studiosi, pronti a condividere le proprie esperienze e punti di vista.

Il book trailer di “Io vedo il mare”

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )