Usa, sparatoria a San Josè: killer apre il fuoco in uno scalo ferroviario: almeno 8 le vittime

mercoledì 26 Maggio 19:09 - di Redazione
Sparatoroa Usa

Ennesima sparatoria negli Usa. Terrore a Lan Josè, California. Un portavoce dell’ufficio dello sceriffo della contea di Santa Clara ha confermato che ci sono stati diversi morti e feriti in una sparatoria a San Josè, compreso l’aggressore. Tra le vittime – almeno 8 – anche impiegati della Valley Transportation Authority, la società di trasporti locale. La notizia era stata subito diffusa dai media americani tra cui la Cnn. Si è trattato di una sparatoria avvenuta a San Josè, città della Silicon Valley, nell’area degli uffici dell’autorità locale dei trasporti. L’aggressore è stato ucciso. L’episodio, secondo alcune testimonianze raccolte dai media locali, sarebbe accaduto nel corso di una riunione sindacale all’interno dell’area del quartier generale della Valley Transportation Authority.

Terrore a San Josè, morti e feriti

Anche il sindaco di San Josè ha confermato che “l’aggressore non è più una minaccia” e che diverse persone sono ferite, senza però confermare il numero dei morti. Il sindaco ha fatto evacuare gli uffici della Vta, la società che gestisce tre linee di ferrovia leggera e 70 linee di autobus regionali. Sarebbero tutti dipendenti della Vta, l’azienda di trasporti della Santa Clara Vally, le persone rimaste coinvolte nella sparatoria.  La portavoce della Vta. Brandi Childress, ha detto che al momento della sparatoria nello scalo vi erano solo dipendenti dell’azienda dei trasporti. E per quanto riguarda l’identità dello sparatore ha detto che “doveva essere qualcuno che è entrato con la forza o che aveva accesso”. L’uomo che  ha aperto il fuoco nello scalo ferroviario di San Josè aveva prima dato fuoco alla sua casa. Lo si apprende dal sito del Los Angeles Times, che  citafonti delle forze dell’ordine.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *